Patrizia Conte. La cantante dalla voce black protagonista del concerto della rassegna “Larry Franco Nights”

 

patrizia conte

Di GABRIELLA RESSA

Ascoltare Patrizia Conte in un concerto vuol dire vivere il mondo del jazz nella sua forma più pura, quella dell’improvvisazione e dell’estro, uniti ad una tecnica precisa, ad una voce possente. La tarantina che vive a Milano ma che, appena può, scende a Taranto per “respirare l’odore del mare” è stata la protagonista del concerto organizzato al teatro Turoldo da Larry Franco, nell’ambito della rassegna “Larry Franco Nights”.

Patrizia Conte è un’artista e sul palco fa vivere allo spettatore uno spettacolo vero e proprio, composto dalla sua voce  meravigliosa, plasmata da anni di studio,  e dalla sua dirompente personalità, che le permette di presentare, intrattenendo e  divertendo lo spettatore. Tutto è arte e Patrizia si racconta sul palco, ammettendo, dopo anni di esperienza e concerti in tutto il mondo, di avere ancora paura quando si esibisce a Taranto  “perché è la mia città”…. Nel corso di lunghi anni di carriera la sua ricerca introspettiva e musicale non ha conosciuto soste e ha significato il conseguimento di ulteriori capacità tecniche ed interpretative. La cantante dalla voce black, dotata di splendide vocalità, è stata accompagnata da Nucci Guerra, suo maestro, all’organo hammond, Pino Mazzarano alla chitarra, Vito di Modugno al contrabbasso e Mimmo Campanale alla batteria.

Protagonisti del concerto gli standard jazz, tradotti in un’onda inarrestabile di emozioni:   “Route 66” di  Nat King Cole , “Make Love to me” di  Beyoncè , “I’m Beginning to See the Light” di Duke Ellington, “Cheek to Cheek” di  Louis Armstrong. Nel corso della serata Patrizia si è esibita con Larry Franco e con Eddy Olivieri, con il quale iniziò a cantare a Taranto. Per 20 anni ha fatto parte della Jazz Studio Orchestra di Paolo Lepore, oggi Patrizia vive a Milano, parla tarantino, e in occasione del concerto si è trattenuta qualche giorno in più per insegnare in uno stage di canto .

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...