Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni: i Serrani di Puglia e Basilicata visitano il Seminario di Molfetta

Di GABRIELLA RESSA

seminario molfetta tavolo tag

Domenica 21 aprile ricorre la  Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni. Per sottolineare il rapporto con i seminaristi i Serrani di Puglia e Basilicata, guidati dal Governatore del Distretto 73 Savino Murro, e dal presidente del club tarantino Maria Silvestrini, hanno visitato il Seminario Maggiore di Molfetta.  Mons. Luigi Renna, Rettore del Seminario Maggiore, ha parlato del  Concilio Vaticano II , ricordando ai laici la grande responsabilità loro assegnata di formare una cultura vocazionale, e spiegando le trasformazioni che hanno caratterizzato i preti – presbiteri dal Concilio in poi ad oggi. Il Vaticano II ha dato uno slancio alla formazione dei presbiteri, sulla linea dei quelle che erano le intenzioni di Giovanni XXIII, cioè l’attenzione alla formazione. I documenti che riguardano la formazione  del clero sono la Optatam Totius e la Presbyterorum Ordinis, documenti importanti, che hanno però bisogno di essere recepiti pienamente nella vita quotidiana . Fondamentale risulta il rapporto tra  presbiteri e  laici nella nuova evangelizzazione, e fondamentale è il  bisogno di conoscenza delle vocazioni, chiamate ad edificarsi vicendevolmente. Nel passato si è assistito ad una  clericalizzazione dei laici, oggi si parla invece di  corresponsabilità nella missione. Si guarda alla  formazione umana, oltre che spirituale. La società subisce trasformazioni repentine e veloci, i laici devono essere in grado di indicare il proprio ruolo nel suo interno, per parlare di riconciliazione con i nuovi  valori. Devono testimoniare  coerenza  e credibilità perché ci sia trasposizione tra ciò che si dice e ciò che si fa. Devono sostenere le vocazioni ministeriali, aiutare i presbiteri a collegare la proposta del Vangelo ai  grandi problemi culturali ed esistenziali del nostro tempo.

Al Seminario Maggiore, che presenta il numero più alto di frequentanti in Italia,  si accede dal  Minore, che si frequenta fino all’ultimo anno di liceo. Lo frequentano giovani che si preparano alla via del discernimento. Sono aiutati da 11 formatori e da un buon numero di docenti. Il Seminario frequenta gli studi della Facoltà Teologica Pugliese. Chi scopre la vocazione in età adulta frequenta un anno propedeutico prima di essere ammesso. Il corso di studi è suddiviso in 6 annualità, i primi due anni sono di discernimento, si studia la filosofia, scoprendo la propria formazione battesimale,  impostare, su quella, la formazione presbiterale. Poi si passa alla formazione, con lo studio della teologia, attraverso il conferimento  dei ministeri, lettorato e accolitato, per arrivare al sesto anno, nel quale  si  riceve il diaconato.  L’ultimo anno è quello della decisione definitiva, si vive sia nel Seminario sia nella propria Parrocchia, per arrivare all’ordinazione presbiteriale. L’incontro si è concluso con la testimonianza, davvero coinvolgente, di due seminaristi, Cosimo, di Montemesola, al quarto anno e Alfredo, di Bari, al sesto anno. “L’entusiasmo dei Padri Conciliari – dice Cosimo – portò la Chiesa del Concilio a riscoprire la propria giovinezza nel vivere e comunicare la fede. Questo è un aspetto che mi accompagna”. “Un giorno Dio mi si è manifestato – dice Alfredo, che fra due mesi diventerà presbitero nella Diocesi di Bari – ed ho capito che io ero sulla terra per lui”.  Ad accompagnare il gruppo, il Rettore del Seminario di Taranto, mons. Giovanni Chiloiro, anche assistente spirituale del gruppo tarantino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...