“Personalità, psicosi e demenza: ai confini dello spettro bipolare”. Se ne è parlato a Taranto in un convegno. Di depressione si guarisce

Nunzio Bucci

Di Gabriella Ressa

“Personalità, psicosi e demenza: ai confini dello spettro bipolare” è il titolo della due giorni organizzata dal Dott. Nunzio Bucci (Centro Alma, Taranto) e dal Dott. Giulio Perugi (Università degli Studi di Pisa), che si è svolto a Taranto L’incontro, rivolto a medici specialisti in medicina generale e psichiatria, scaturisce dalla crescente consapevolezza della rilevanza epidemiologica della depressione e dei disturbi dell’umore e dell’impatto degli stessi in termini di richiesta di intervento medico.

“Attualmente il disturbo dell’umore ed in particolare la depressione – afferma il dr. Nunzio Bucci –  ha raggiunto delle notevoli percentuali di evidenza, per il tipo di vita che si conduce o perché la malattia preesiste  geneticamente. Noi psichiatri ci confrontiamo in continuazione con questo problema, che può anche sfociare in suicici- omicidi”. La depressione è una malattia che purtroppo ancora oggi si tende a nascondere. Perché c’è una stigmatizzazione del malato.  Culturalmente lo psichiatra è ancora  “il medico dei pazzi”. “Per fortuna oggi sono cambiate molte cose – continua il dr. Bucci -, fortunatamente la persona che soffre di depressione ha  assunto dignità, come tutti i pazienti”.

Il primo campanello di allarme è costituito dai disturbi del sonno, nel senso che il paziente non dorme più come prima, non ha la stessa energia, non ha la stessa volontà di fare le cose, non prova più piacere a fare tutto ciò  che prima gli dava grande soddisfazione, oppure tende a dormire di più e a lavorare di meno. I costi per la società sono molto alti. Dalla depressione si guarisce? “Si guarisce. il problema della guarigione è legata al rischio di ricadute, che esiste. Ma oggi per fortuna ci sono farmaci validi che aiutano in questo senso, con meno effetti collaterali se prescritti da specialisti competenti”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...