Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne

di GABRIELLA RESSA

L’ONU ha designato questa giornata, il 25 novembre, come la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Anche a Taranto si svolgono, con modalità diverse, incontri che hanno l’obiettivo di proporre un confronto, una riflessione, una elaborazione per un cambiamento culturale che guarda alla donna con quel rispetto che le si deve, come persona.

I casi di violenza nei confronti delle donne sono troppi, scempi umani che partono dalle brutture più semplici – e più efficaci – la distruzione psicologica della donna,  e quindi  l’annientamento della sua intelligenza, volontà, sensibilità, determinazione, per arrivare allo stalking, il fenomeno degli ultimi anni, fino ad arrivare  alle percosse, alla morte.

Lo Zonta nel corso della mattina parla con la scuola  del fenomeno, nel pomeriggio un gruppo di donne tenaci hanno organizzato, nell’ambito del Corso Donne Politica e istituzioni, un convegno dedicato all’argomento che si tiene presso la sede dell’Università in  città vecchia. Donne che parlano alla società tutta, perché solo trasmettendo a chi è più giovane di noi la cultura del rispetto si può pensare di cambiare il mondo. Ma questo discorso abbraccia tutto tout court, e se facilmente si punta il dito contro la bieca prevaricazione maschile,  è necessario puntare anche il dito contro certa filosofia dilagante, che rende tutto acquistabile. Se tutto ha un prezzo, lo ha anche il corpo delle donne, svenduto nei mass media, lo ha anche l’intelligenza delle donne, negata per un consumismo becero e fatuo.

Da dove si riparte? Da tanti fronti, dai seminari dedicati, dagli incontri culturali, dalla diffusione della cultura della vita e  della sua sacralità, dalla scuola, agenzia educativa in unum con la famiglia, dalla famiglia stessa, in tutte le sue componenti, dalle Istituzioni e dagli strumenti previsti a tutela della donna.

Sui social network, che possono essere se ben utilizzati una grande ricchezza, abbiamo letto una volta un post . Diceva :  Regola delle tre R : Rispetto per se stessi, Rispetto per gli altri, Responsabilità verso le proprie azioni. La ripetiamo ogni giorno, quando ci prepariamo ad uscire. Ripetiamocela tutti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...