I primi giorni insieme. L’e book di Marcella Polignano

marcella polignano

di SILVANA GIULIANO

“I figli so’ piezz’e core”, così recita Filumena Marturano nella celebre commedia di Eduardo De Filippo. Ma quando un figlio inizia ad esserlo? Senz’altro molto prima della nascita, perché fra madre e figlio s’instaura quel legame indissolubile che li accompagnerà per tutta la vita. Questo in sintesi il significato de “I primi giorni insieme”, il diario autobiograficodi Marcella Polignano presentato a Taranto nella Libreria Mondadori. A colloquiare con l’autrice, che nella vita fa tutt’altra cosa, la giornalista e direttrice di Radio Cittadella Gabriella Ressa. “Ho deciso – ha raccontato l’autrice – di mettere per iscritto le sensazioni provate durante la gravidanza per non dimenticarle e perché anche mia figlia possa riviverle quando sarà in grado di leggerle”.

Il diario ha visto la luce nei nove mesi compresi fra il 2009 e il 2010, solo recentemente la Polignano ha deciso di pubblicarlo in e-book su www.amazon.it (Categoria: Libri; Ricerca: Marcella Polignano) dove è possibile acquistarlo. Quaranta capitoli, quante le settimane gestazionali, ed un ultimo capitolo dedicato alla nascita di Vittoria, in cui l’autrice dialoga con la bimba che nascerà, riflette sui consigli di amici e parenti, racconta i suoi hobby coltivati nel tempo libero (ne avevo tanto ha commentato). “Ho deciso – ha aggiunto la Polignano – di fare volontariato da casa, con il CILP (Centro internazionale del libro parlato) ho fatto un provino più volte perché sono stata bocciata, infine, rimodulando la registrazione, sono stata promossa. Nel momento in cui ho iniziato a registrare, la cosa è diventata emozionante perché mi rendevo conto che l’utente di quell’audiolibro sarebbe entrato in contatto con quel libro e con l’autore soltanto attraverso la mia voce”. “E’ un libro sui libri – ha commentato Gabriella Ressa – stimolando l’autrice a rispondere a questa osservazione”. “Ho letto molto – ha dichiarato la Polignano – in tutto nove libri, ma è una pura coincidenza e ricordare nel diario i libri letti in gravidanza, l’ho copiata da altri scrittori. C’è un autore che metto in cima alla lista: è Gianrico Carofiglio con “Ragionevoli dubbi” per il suo stile asciutto e lineare, con lui ho consolidato un amicizia letteraria”. Nomi e date sono reali, ha osservato la Ressa. “Sono stata indecisa – ha risposto la Polignano – se pubblicarli. Dopo una lunga riflessione ho deciso che il racconto cronologico dei fatti, unito alla citazione di nomi ed eventi interni alla mia vita famigliare, avrebbe reso questa pubblicazione “sentitamente vera” e sarebbe stata apprezzata in futuro dalle mie figlie”. Alla serata erano tutti presenti e per nulla scontenti di essere stati citati.

Il libro è indirizzato sia alle donne in dolce attesa, che potranno rimanere particolarmente colpite dalla lettura del testo, un racconto positivo, emozionante, fatto di dolci momenti di attesa e di riflessioni, sia a tutte le mamme che, dopo la lettura, vedranno riaffiorare ricordi e sentimenti unici, gelosamente sopiti, e che grazie alla Polignano tornano protagonisti. Ma le vere protagoniste del diario sono le sue bambine, Vittoria e Silvia, che lo leggeranno quando avranno l’età giusta per comprendere il significato di tale lavoro.

Una serata particolare, impreziosita dalle note della fisarmonica di Vincenzo Abbracciante che ha voluto concludere con il brano Ninar, di cui è anche l’autore.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...