Concluso su nave Euro il Corso sulle Emergenze sanitarie transfrontaliere. Il ruolo della CRI tarantina

di MARIA SILVESTRINI

Si è concluso  con una esercitazione su Nave Euro il “Corso sulle emergenze sanitarie trasfrontaliere e regolamento sanitario internazionale”,  che ha segnato a Taranto la costituzione del 14°Nucleo di Sanità Pubblica gestito dalla Croce Rossa Italiana. Il corso della durata di due giorni si è svolto per la prima giornata nella Saletta del MarTà, nella seconda presso l’unità navale Euro ormeggiata all’Arsenale Nuovo, presenti circa 80 corsisti in gran parte volontari della CRI di Puglia insieme ad esponenti delle ASL.

Come ha ben spiegato nell’intervento di apertura il presidente della CRI di Taranto Domenico Maria Amalfitano la costituzione di un nucleo del Reparto di Sanità Pubblica (RSP), già previsto da un accordo di collaborazione stipulato nel 2007 tra Ministero della salute e Croce Rossa Italiana, diventa realtà anche per l’impetuoso sopravvenire di emergenze legate all’operazione ‘Mare nostrum’ che ha visto la nostra città in prima fila nell’accoglienza dei migranti. Il Regolamento sanitario internazionale prevede precisi protocolli per il contenimento di malattie infettive e diffusive alle frontiere dello Stato e l’attuazione delle disposizioni precauzionali è stata demandata a questi nuclei specifici preparati appositamente per gestire le emergenze.

La situazione venutasi a creare con l’emergenza Ebola, che ha un carattere internazionale, ma anche la necessaria prevenzione nei confronti di malattie epidemiche che tendono a propagarsi in relazione ai flussi migratori, ha reso necessario rendere concreto un accordo ormai datato. Il Comitato regionale della CRI ha ritenuto di investire Taranto dell’incombenza, quindi il nostro Comitato provinciale diventa un presidio rilevante nello scacchiere nazionale.

Accanto al presidente Amalfitano la dott.sa Antonella Molese della Direzione regionale della CRI di Puglia e i responsabili della Direzione Generale della prevenzione del Ministero della Salute dr. Virgilio Costanzo e dr. Ulrico Angeloni che insieme ai dott. Bernardi, Belli, Continelli e Canzonieri hanno spiegato gli aspetti di carattere generale delle emergenze transfrontaliere e quelli sanitari individuali afferenti i flussi migratori.

Il Comitato Provinciale CRI di Taranto assume così nuove responsabilità e nuovi impegni al servizio della comunità, con un intervento sempre più specializzato e capace di dare risposte concrete alle possibili emergenze.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...