Dalla mucca pazza all’Alzheimer, l’importanza dell’alimentazione nel libro del dr. Bagnulo

di MIRIAM PUTIGNANO

A partire dagli studi sui riti funerari in nuova Guinea, si era appurato che malattie neurologiche potevano essere causate dal cosidetto cannibalismo filogenetico, ovvero dall’abitudine di cibarsi di esseri della propria specie. La sindrome della mucca pazza deriva, infatti, comprovatamente, dell’abitudine di nutrire le mucche con farine animali.
Ma ci sono anche specie simili all’uomo, tipo il maiale (che infatti viene utilizzato anche come “scorta” di organi per i trapianti), che potrebbero dare inconvenienti simili. Tanto che nei paesi musulmani, che non si cibano di maiale, malattie quali il morbo di Alzheimer hanno incidenza bassissima.
Si aggiunga la considerazione che anche gli studi sulla validità dei vaccini hanno lasciato aperti molti quesiti e che gli stessi non sono stati mai sottoposti ai test a doppio cieco, effettuati di norma, invece, per tutti i farmaci.
Questo, in sintesi, il contenuto della conferenza tenuta ieri sera dal dottor Cosimo Bagnulo presso libreria Gilgamesh a Taranto, per commentare i contenuti del suo ultimo libro: Dalla mucca pazza all’Alzheimer, edito da Nuova Palomar, grazie alle sollecitazioni di Mara Venuto, che ha intervistato l’autore.
Bagnulo, medico di base, ha messo in evidenza come alcune abitudini della medicina ufficiale, quale quella di vaccinare i bambini, abbiano seguito logiche di profitto e non tanto evidenze scientifiche.
Il pubblico ha partecipato molto attivamente, sottoponendo casi personali e scoperte empiriche, rendendo quindi molto vivace il dibattito.
La considerazione conclusiva è stata quella, rivolta a medici ma anche a pazienti, di cercare di vigilare sui medicinali assunti o prescritti e sui danni provocati dagli alimenti di origine animale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...