Dibattiti e spettacoli nella “Tre giorni di fine estate”

100_0425

di SILVANA GIULIANO

Nella sede dell’Istituto musicale Giovanni Paisiello, in via Duomo, l’assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, Gianni Liviano, ha presentato la XX edizione della “Tre giorni di fine estate”. L’evento è stato organizzato dall’Associazione “La città che vogliamo” in collaborazione con il gruppo consiliare Noi democratici, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Bari, sede di Taranto e della Marina Militare. Un’esperienza che ha avuto inizio anni fa e che nelle varie edizioni ha visto la presenza di ospiti illustri fra cui: Luciano Violante, Giancarlo Caselli, don Luigi Ciotti, Rita Borsellino e Giovanni Impastato. “Lo scorso anno – ha sottolineato Liviano – con il sindaco di Bilbao Ibon Areso e l’ex sindaco di Torino Valentino Castellani, discutemmo su come poter cambiare presto e in meglio la città e quali i percorsi da seguire. I temi di quest’anno sono incentrati su bellezza e felicità, e chi fa politica non può perdere di vista l’obiettivo di costruire felicità e benessere per la cittadinanza”. La tre giorni è divisa in due momenti, il primo di convegni, e l’altro di spettacoli. Gli incontri culturali si svolgeranno nell’ex convento di san Francesco, sede del Polo universitario jonico, nelle giornate del 16, 17 e 18 settembre con ingresso libero alle 18,30. Mercoledì 16 si discuterà di etica con “Cambiare i paradigmi“. Parteciperanno: il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’arcivescovo di Taranto, mons. Filippo Santoro, Massimo Bray, direttore generale della Treccani, l’assessore regionale Gianni Liviano, Petros Filippou e Teodoros Angelopoulos, rispettivamente vicepresidente e assessore alla cultura della regione Attica.
Giovedì 17, Antonio Felice Uricchio, Magnifico rettore dell’Università degli studi di Bari, discuterà insieme a Luciano Violante, presidente della fondazione Italiadecide, e all’ex sindaco di Torino, Valentino Castellani, dei diversi metodi di “Cambiare la visione” attraverso la partecipazione. Gianni Liviano, invece, parlerà delle prospettive turistiche con la direttrice del MarTa Eva Degl’Innocenti.
L’ultimo incontro, quello del 18 settembre, sarà volto al metodo “Fare per cambiare”. Al dibattito parteciperanno Paolo Verri, direttore di Matera 2019, Massimo Manera, presidente della “Notte della Taranta”, Giampiero Marchesi, coordinatore del tavolo interistituzionale per Taranto, Francesco Palumbo, direttore di Area assessorato regionale all’Industria turistica e culturale e salvaguardia dei Beni culturali, Stefano Ceci, presidente start up Turismo Italia, Andrea Billi dell’Ocse, Paolo Di Nola di Invitalia e Felice Laudadio, direttore del BiFest. I momenti teatrali e musicali si svolgeranno nella Sala a Tracciare dell’Arsenale Militare, a partire dalle ore 21 nelle serate del 15, 16 e 17 settembre. Questa sera il teatro Crest porterà in scena “Capatosta” di e con Gaetano Colella e Andrea Simonetti. Mercoledì 16 sarà la volta di Mirko Lodedo in concerto. Giovedì 17 serata conclusiva con lo spettacolo teatrale Croce e fisarmonica, con Enrico Messina e le musiche di Mirko Lodedo.
Per questi spettacoli, tutti gratuiti, è obbligatoria la prenotazione al 339/8276530. o inviando una mail all’indirizzo tempodelfare@gmail.com (completa di dati anagrafici).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...