“I grandi amori”, L’Orchestra ICO Magna Grecia e Michele Mirabella venerdì 19 febbraio all’Orfeo

I grandi amori”: uno spettacolo suggestivo che vedrà, insieme sullo stesso palco, l’Orchestra ICO “Magna Grecia” e un narratore di eccezione, Michele Mirabella, “raccontare” al pubblico le grandi storie d’amore.

L’Orchestra ICO “Magna Grecia, diretta da Piero Romano, suonerà famosi brani sinfonici ispirati da popolarissime storie d’amore, esecuzioni che rappresenteranno il “la” per Michele Mirabella che poi con i suoi monologhi ammalierà il pubblico illustrando queste vicende amorose.È l’innovativo concept di “I grandi amori”, il nuovo progetto dell’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna Grecia”, ideato dal direttore artistico Piero Romano, che ha voluto condividerlo con l’attore e regista teatrale Michele Mirabella, uno dei volti più celebri della televisione e dello spettacolo italiano.

“I grandi amori”, il prossimo appuntamento del cartellone della stagione “XXIV Eventi Musicali” 2015-2016 dell’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna Grecia”, si terrà venerdì prossimo, 19 febbraio, alle ore 21.00 al Teatro Orfeo di Taranto. Info a Taranto Orchestra Magna Grecia, via Tirrenia n.4 (099.7304422) e via Giovinazzi n.28 (cell. 345.8004520), o Basile Strumenti Musicali, via Matteotti n.14 Taranto (099 4526853), http://www.orchestramagnagrecia.it.

L’Orchestra ICO “Magna Grecia”, diretta da Piero Romano, inizierà lo spettacolo eseguendo l’ouverture fantastica “Romeo e Giulietta”, un poema sinfonico composto da Pyotr Il’yich Tchaikovsky ispirandosi al famosissimo dramma di William Shakespeare. A un altro famoso “amore proibito”, quello di “Pelléas et Mélisande” dell’omonima opera teatrale di Maurice Maeterlinck, è invece ispirato il secondo brano in programma: la Suite Op.80 del francese Gabriel Fauré, della quale saranno eseguiti il Preludio e la Siciliana. Sarà poi la volta di due amori osteggiati da un potente: saranno eseguite la sinfonia dell’opera “I promessi sposi” di Amilcare Ponchielli, che musicò la vicenda di Renzo e Lucia ostacolati da Don Rodrigo, e poi la sinfonia di “Torvaldo e Dorliska” di Gioachino Rossini, opera lirica che narra la storia di questi due amanti avversati dal perfido Duca d’Ordow. L’ultima opera eseguita è un omaggio alla leggendaria fondazione di Taranto: dalla suite “Etra’s tears” (Le lacrime di Etra) del compositore Maurizio Lomartire, infatti, sarà eseguito “Falanto ed Etra”, il brano ispirato all’episodio dei coniugi che, come vaticinato dall’Oracolo di Delfi, secondo la narrazione di Strabone avrebbero fondato la città bimare in riva allo Jonio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...