In Cattedrale l’opera “Mese mariano”

La basilica cattedrale di San Cataldo costituirà scenario d’eccezione per l’opera lirica “Mese mariano” di Umberto Giordano, che sarà rappresentata sabato 14 maggio p.v.  alle ore 19.30. La interpreteranno gli allievi del liceo “Archita”della classe di canto lirico della professoressa Daniela Abbà accompagnati dagli studenti della classe di pianoforte della professoressa Palmira Esposito, assieme al coro delle voci bianche della scuola media “Volta” di Taranto diretto dalla professoressa Loredana Tedesco. La regia è della prof.ssa Daniela Abbà, con il coordinamento di Biagio Matichecchia.
Non è la prima volta che tale lavoro viene messo in scena in una cattedrale, essendo già verificatosi nell’ottobre dello scorso anno al Duomo di Milano, in un evento fortemente voluto dall’arcivescovo Scola perché rimanda alla centralità della Madonnina, materno simbolo di protezione. Le motivazioni di tale scelta viene condivisa dal parroco di San Cataldo monsignor Emanuele Ferro, considerato anche che la Madonna, con il titolo di Immacolata, è anche la patrona di Taranto assieme a San Cataldo.
“Mese mariano”, realizzata su libretto di Salvatore Di Giacomo, fu rappresentata la prima volta al Teatro Massimo di Palermo il 17 marzo 1910. Racconta la storia di una donna, Carmela, che visita un orfanotrofio per incontrare il proprio figlio che, per avverse circostanze, ha dovuto abbandonare in tenera età. Espresso il suo desiderio a suor Pazienza, sua amica d’infanzia, e alla madre superiora, la donna va quindi nella cappella a pregare, in attesa del figlio. Mentre lei è fuori giungono alcune suore e riferiscono alla madre superiora che il bambino è morto nella notte. Per pietà, la religiosa decide di non dire nulla alla donna, spiegando che il piccolo non può vederla perché impegnato nelle esercitazioni del coro per le celebrazioni del mese mariano. Carmela lascia quindi l’orfanotrofio in lacrime, inconsapevole della tragedia.
La rappresentazione è stata possibile grazie al liceo “Archita” e al suo preside, prof. Pasquale Castellaneta, alla parrocchia cattedrale di San Cataldo (parroco, monsignor Emanuele Ferro) e alla grande orchestra di fiati “Santa Cecilia-Città di Taranto, diretta dal maestro Giuseppe Gregucci.
Interpreti: Chiara Torro (Carmela), Tilinee Daundage (Madre superiora), Chiara Ritelli (Suor Pazienza), Desirè Porcelli (Suor Cristina), Alessia Agnusdei (Suor Celeste), Alessia Turnone (Suor Agnese), Rossella Catapano, Elisa Buono, Giusy Conserva (Novizie), Leonardo Carucci (Il Marchese), Biagio Cuscito (Don Fabiano, il rettore).
Pianisti accompagnatori: Giuseppe De Maglie, Gianluigi Calò, Alessandro Iacca, Luca Tinelli.
L’ingresso è gratuito.
Per informazioni: Biagio Matichecchia 3270626895

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...