Nicola Duma alla Ubik per una lezione di Economia

nicola dumadi MARIA SILVESTRINI

Parlare di economia vuol dire parlare della storia dell’uomo, perché da sempre la soddisfazione dei bisogni è stata legata alla presenza di beni atti a soddisfarla. Partendo da questo assunto Nicola Duma, con ultraventennale esperienza di didattica della materia e già preside per moltissimi anni del prestigioso Istituto Pitagora che ha formato e forma ragionieri ed economisti, ha tenuto una lezione ad ampio spettro nella sala della Libreria UBIK in via Di Palma.
Un ascolto piacevole e mai banale per una lezione che ha colto i momenti più significativi dell’evoluzione delle teorie economiche nel tempo e delle motivazioni filosofiche e storiche che le hanno determinate. Smith e Ricardo nella prima fase del periodo “classico” in cui si fondarono i principi del liberismo economico che sono ancora oggi alla base dei sistemi di mercato. Keynes e la rivoluzione della presenza dello Stato in economia con funzione di correzione nei confronti di un meccanismo che nel 1929 avevo mostrato la prima grande crepa con la crisi che investì gli Stati Uniti e quindi il resto del mondo. Poi l’attualità di una fase economica troppo influenzata dai fenomeni finanziari e dall’intervento di scambi rapidissimi e a livello globale. La seconda grande crisi detta “dei subprime” che ha causato una perdita feroce del PIL di tutte le grandi economie mondiali è partita proprio dalla crisi dei mercati finanziari.
Una nuova alba per ricominciare con un mercato che non può e non deve essere una camicia di forza per gli Stati, che non può e non deve considerare gli uomini alla stregua delle merci. Il monito di Papa Francesco per una economia più giusta spinge ad una riflessione sulla sostenibilità del sistema economico e sulla possibilità di una “Economia civile” già teorizzata da Genovesi e Dragonetti, filosofi ed economisti del ‘700 napoletano, che ritorna interessante attraverso gli studi di professori italiani quali Stefano Zamagni, Luigino Bruni, Leonardo Becchetti.
La lezione di Nicola Duma è stato un momento di grande interesse e dibattito all’interno dell’AGE Taranto ed è il primo tassello di una serie di approfondimenti sul tema dell’Economia che l’AGE vuole condurre nel corso del prossimo anno sociale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...