L’Istituto Superiore di Studi Musicali G. Paisiello ha festeggiato domenica 19 giugno la Festa europea della musica

Foto Paisiellodi SILVANA GIULIANO

Una serata all’insegna della buona musica in cui allievi, ed ex allievi, si sono esibiti alla presenza di un numeroso pubblico dando prova della loro preparazione musicale. L’evento, voluto dal M° Lorenzo Fico, si è svolto nel chiostro del convento di San Michele, sede del prestigioso e storico istituto. Ad accogliere gli ospiti, la cantante Angela Manolio che, accompagnata dall’ensemble TaranTango, ha interpretato El Tango de Roxanne, Milonguita e Melodìa de Arrabal.
Cinzia De Cataldo, Anna Caforio e i Maestri Michele D’Urso e Gabriele Maggi si sono, invece, esibiti nella sonata per due pianoforti e percussioni di Bela Bartòk, uno dei capolavori della letteratura musicale del ‘900. “Questo evento – ha dichiarato il presidente del Paisiello avv. Domenico Rana – si inserisce a pieno titolo nella Festa Europea della Musica, che si celebra in tutta Europa il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate. L’Istituto, secondo una legge dello Stato, rappresenta l’Università di Taranto. Stiamo lavorando per la sua statalizzazione, lo prevede la legge 508 del 1999 che inserisce gli Istituti Superiori di Studi Musicali nel circuito complessivo dei Conservatori e nel Sistema universitario italiano”. Un messaggio di speranza che è stato accolto con un caloroso applauso da tutti.
Nel corso della serata sono state consegnate diverse borse di studio. Quelle dedicate alla memoria di Pino De Benedictis, batterista per passione, sono andate a Gerardo Lomagistro e Luciano Pirulli. Sono stati la moglie e il figlio di De Benedictis a premiare i due giovani allievi. Le tre borse di studio di Donne Senza frontiere, l’associazione internazionale che sostiene la diffusione di una cultura rispettosa dei diritti umani, sono state assegnate a Violetta Petrelli, Giovanna Delfino e Noemi De Cataldo e consegnate da Rosaria Fonseca e Stefania Lo Cascio, rispettivamente presidente e tesoriera dell’Associazione. “Abbiamo ritenuto opportuno – ha sottolineato la presidente Rosaria Fonseca – intervenire, nell’ambito delle celebrazioni Paisielliane, a favore delle giovani musiciste”. L’Associazione promuove il diritto all’istruzione delle donne attraverso le borse di studio in favore di studentesse meritevoli italiane e straniere. La donna, cellula creativa di una società moderna, deve costruire la sua personalità come donna contemporanea senza frontiere. A Francesca Miccoli, Manuela Intermite e Francesco Nigro sono state consegnate le borse di studio realizzate con il ricavato dell’asta “Paisiello in Pittura” tenutasi nello scorso mese di maggio. Il Maestro Pino Forresu con la sua ChitarTarentum ha tenuto poi un breve concerto con brani di autori anonimi fra cui una Milonga e una Morenita do Brazil. A conclusione della serata i maestri Rocco Cetera e Gabriele Maggi hanno reso omaggio al collega Giovanni Corsi, già maestro di chitarra e direttore dell’Istituto, con un brano per marimba e clarinetto dello stesso Corsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...