Confindustria Taranto: innovazione e diversificazione per lo sviluppo

cesareo-confindustria

di MARIA SILVESTRINI
Parole d’ordine: coesione, innovazione, diversificazione. Davanti ad un parterre istituzionale di grande spessore, il presidente di Confindustria Taranto, Vincenzo Cesareo, appena rieletto per i prossimi quattro anni, ha svolto una relazione dallo sguardo ampio ed inclusivo ed ha chiesto un cambio di passo all’intera comunità jonica. “E’ necessaria ora una risposta energica e coesa del territorio. Senza una forte e prolungata spinta autopropulsiva ogni sforzo degli attori esterni alla sua crescita risulterà purtroppo vano” ha concluso.
Il presidente Cesareo ha provato ad elaborare una strategia condivisa per una nuova politica industriale analizzando il settore manifatturiero, quello turistico ed il navalmeccanico. Arsenale, Città vecchia, Ilva, luoghi simbolo di un periodo storico superato e sofferto devono tornare ad essere motivo di rilancio per la città nell’ottica della innovazione dei processi, degli interventi di ambientalizzazione, della diversificazione industriale. La collaborazione istituita con l’Università, il CNR, l’Arpa, il DIPAR è occasione di riqualificazione tecnica e professionale per le aziende locali ed elemento di richiamo per la possibilità di sperimentare l’applicazione di impianti e tecnologie d’avanguardia su un territorio che ne è diventato laboratorio efficace.
“Nessuno si illuda che la contrapposizione fra turismo ed industria, ambiente e lavoro, possa generare sviluppo e crescita, se non si parte dall’esistente è impossibile mettere a frutto le ingenti risorse programmate dal Governo per la città di Taranto”. Gli interventi del Presidente nazionale di Confindustria Vincenzo Boccia, del Presidente di Federacciai Antonio Gozzi, del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, presente con un videomessaggio, sono stati chiari e circostanziati. ILVA si sta misurando con la irrinunciabile sfida della ecosostenibilità e si avvia a ridefinire tutti i suoi assets. La sua rilevanza strategica non è solo nazionale ma anche locale perché l’acciaio resta un elemento propulsore per molte ulteriori attività dalla navalmeccanica innovativa al comparto aerospaziale.
Nel dibattito guidato dal collega della Rai Angelo Mellone l’importanza strategica della ricerca nel processo di riconversione dell’industria tarantina è stata messa ben in evidenza dal Magnifico Rettore Antonio Uricchio. Il dott. Francesco Guido direttore Regione Sud Intesa San Paolo ha individuato nelle filiere produttive capaci di rispondere alla sfida della internazionalizzazione l’anello necessario per superare le difficoltà di raggiungere mercati e credito delle PMI. Gozzi e Boccia hanno sottolineato come la relazione del presidente Cesareo fosse pienamente rispondente alle possibilità di sviluppo dell’area jonica che ha elementi di attrazione di notevole portata. “Da non sottovalutare la presenza di architetti, pianificatori e ingegneri nazionali e stranieri che in questi giorni stanno presentando gli approcci progettuali innovativi per il recupero della Città vecchia. Si tratta di uno sforzo che si sta compiendo a livello nazionale per riattivare il tessuto produttivo e modificare completamente le linee dello sviluppo”. Solo una logica unitaria nel processo di politica industriale può realmente definire una “Convenienza Taranto” che diventi attrattore per investimenti esterni, questo il messaggio che l’Assemblea generale di Confindustria Taranto ha voluto dare alla città, al Sindaco Stefano presente fra i numerosi ospiti e ai rappresentanti della classe politica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...