CON LA SPARTAN RACE RITORNA LO SBARCO DI FALANTO Dal 28 al 30 ottobre al Parco archeologico di Saturo di Leporano laboratori, visite guidate e lo spettacolo teatrale di Cimaglia.

sbarco-2

Spartan Race chiama. Comune di Leporano e cooperativa Polisviluppo rispondono. Al Parco Archeologico di Saturo arriva infatti “Lo sbarco di Falanto”: da venerdì 28 a domenica 30 ottobre dalle ore 9 alle 17, previste aperture straordinarie, visite guidate tematiche, laboratori, degustazioni ed eventi teatrali sull’Età Greca. Un’iniziativa di altissimo profilo storico-culturale, vincitrice del finanziamento della Regione Puglia nell’ambito del programma di destagionalizzazione turistica “In Puglia 365”. Tradizioni e spiritualità della Magna Grecia le linee guida del progetto, collegato alla tappa tarantina della Spartan Race, occasione per gli atleti, i rispettivi accompagnatori e i tantissimi curiosi, di conoscere il territorio e le sue tante peculiarità. “Siamo molto soddisfatti- spiega il sindaco di Leporano Angelo D’Abramo– considerando che il Parco, per eccellenza legato alla nascita di Taranto, rappresenta un luogo simbolo, al quale l’amministrazione comunale è particolarmente legata”.
Da qui l’iniziativa, organizzata da Comune di Leporano e Cooperativa Polisviluppo, in collaborazione con l’associazione culturale Terra e l’attore e regista Massimo Cimaglia. Proprio quest’ultimo sarà il protagonista della straordinaria rappresentazione “Lo Sbarco di Falanto”, in programma domenica 30 ottobre alle 11.30, ad ingresso gratuito. Lo spettacolo teatrale- ideato, diretto ed interpretato dall’artista di fama nazionale Cimaglia- inizia da Saturo, luogo in cui approdò l’Ecista Falanto, fondatore di Taranto. Il racconto parte dal mare, da un’imbarcazione di pescatori che simboleggia la sua nave, e poi si sposta all’interno del Parco, in un itinerario lungo i resti della Villa Romana, per concludersi sotto la torre di avvistamento del XVI secolo. Uno spettacolo magico, che fonde storia e suggestioni, all’interno di un percorso di riscoperta delle proprie radici.
Ma non finisce qui: per tutto il week end, adulti e bambini potranno scoprire il Parco (di proprietà dell’amministrazione comunale e gestito dalla Cooperativa Polisvilupo), lavorare l’argilla, riprodurre vasi, divinità e maschere del teatro greco e molto altro. Nel dettaglio, nelle tre giornate alle ore 10 e con replica alle 12 (venerdì e sabato anche alle 15), è prevista la visita guidata su “Sparta e la Fondazione di Taranto: tra i Micenei e la conquista romana”; venerdì alle 11.30 laboratorio “I giochi dell’Antica Grecia”, alle 15 laboratorio di archeologia sperimentale “Gorgoni e Maschere dall’età arcaica”; sabato alle 11.30 una caccia al tesoro (rigorosamente in chiave archeologica) e alle 15 il laboratorio “Il culto di Athena nell’età classica”; domenica alle 10 laboratorio “I giochi dell’Antica Grecia” e alle 15 sul culto di Athena. Tutti i giorni, alle 13, degustazioni di vino, miele e formaggi dell’antica Grecia. Ingresso, visite e laboratori sono ad ingresso gratuito, le degustazioni a pagamento. Info: 340.7641759.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...