Per santa Cecilia Taranto si illumina con i Mercatini di Natale

perbacco-a-taranto-buonobacco

di SILVANA  GIULIANO

Si svolgerà a Taranto, dal 18 al 21 Novembre e dalle ore 10 fino alle 24 , nel cuore del Borgo umbertino, la manifestazione “Perbacco che ”.
Nella nostra città, per la prima volta, sbarcheranno per il week end di Santa Cecilia i tipici Mercatini di Natale; la tradizione locale delle pettole e delle pastorali si fonderà con quella nordica dei mercatini.
I particolari dell’evento sono stati illustrati nel corso della conferenza stampa, svoltasi nella Sala degli Specchi del Palazzo di città, da Antonio Rubino, ideatore ed organizzatore dell’evento per l’ Associazione Events & Promotion, da Gina Lupo e Cosimo Cotugno, rispettivamente assessore alla Pubblica Istruzione – Cultura e assessore al Patrimonio.
A Taranto il Natale inizia con santa Cecilia (la sera si friggono le pettole, si prepara il presepe e si allestisce l’albero di Natale), mentre nel resto dell’Italia con la festività dell’Immacolata. Per questo Antonio Rubino ha chiesto all’Amministrazione comunale di poter portare a Taranto “Perbacco che…”
Le strade coinvolte sono: via D’Aquino, via Di Palma, via Berardi e via Mignogna. “Proprio in queste strade – ha spiegato Rubino – al centro della carreggiata, in fila indiana, saranno posizionati i Mercatini di Natale. Mercatini selezionati ed in tema con la manifestazione, anche perché, su uno dei più importanti portali europei http://www.tuttomercatinidinatale.it, nella home page, insieme ai mercatini di Innsbruck, Bolzano, Bressanone, Brunico, Trento, Berlino, Innsbruck, Londra e Rovaniemi, figurano anche i Mercatini di Natale di Taranto, i primi in Italia in ordine di tempo. Nella città dei due Mari ci sarà anche la neve artificiale e naturalmente l’albero di Natale che sarà acceso il 21 novembre a mezzanotte; comunque tutta la piazza sarà illuminata in maniera particolare. Questa manifestazione precede quella che si svolgerà dal 7 all’11 dicembre nel Castello Imperiali di Francavilla Fontana che si trasformerà nel Castello Europeo di Santa Claus”.
In Piazza Maria Immacolata, attorno alla fontana, ci saranno gli stand con il cibo di Strada o Street food, autentici presidi slow food con prodotti tipici dell’enogastronomia. Le bombette di Cisternino, il capocollo di Martina Franca, le burattine della Valle d’Itria, la porchetta di Ariccia, la focaccia umbra, le cazzatedde cegliesi, i panzerotti della Murgia, i salumi di cinghiale e quelli calabresi, i dolci ricercatissimi di Sole di Puglia o la cioccolata di Noci saranno accompagnati dai migliori vini pugliesi. Non mancheranno le caldarroste, le pettole ed il vin brûlé.
“Ho accolto con interesse – ha dichiarato Gina Lupo – la proposta di Antonio Rubino, ossia portare a Taranto un evento particolare con mercatini speciali, in cui saranno presenti anche le eccellenze del territorio e non solo. Questa può essere l’occasione di destagionalizzare il turismo che non deve essere legato soltanto al mare, ma ad una serie di iniziative interessanti”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...