Celebrata dal Soroptmist la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne

“116 femminicidi in un solo anno sono un po’ troppi per passare inosservati – afferma Deborah Giorgi , presidente del Soroptmist International Club di Taranto – come troppi sono i 1790 delitti ai danni delle donne in dieci anni, senza trascurare quelle che purtroppo vengono definite “vittime secondarie”, i 1628 minori assassinati negli ultimi quindici anni a causa di delitti ai danni delle donne quasi sempre originati da moventi causati da dissapori, liti nate nell’ambito della famiglia, della coppia di fatto.”

Sulla scorta di questi dati il Soroptimist Club di Taranto, in sinergia con la Consigliera di Parità della Provincia di Taranto, Gina Lupo si è fatto portavoce di tre concetti fondamentali: prevenzione, protezione, persecuzione dei colpevoli in un seminario svoltosi a Palazzo di Città, il 25 Novembre , in occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulla donna, alla presenza del Vice Prefetto, la dott. Teresa Pricolo e del Comandante Provinciale dei Carabinieri, Col. Andrea Intermite, con il supporto del Comitato Qualità per la Vita di Taranto, di Terziario Donna Confcommercio Taranto, dell’Unesco provinciale.

A fare un importante exursus sulle principali tipologie di violenza, da quelle fisiche a quelle psicologiche alcune volte ben più sottili e difficili da combattere, è stata l’Avv. Gina Lupo, oltre che Consigliera di Parità, avvocato matrimonialista di spicco, da sempre impegnata a difendere i diritti dei minori oltre che delle donne, che ha tracciato con l’ausilio di immagini da film ormai entrate nella storia, l’identikit della vittima e del suo persecutore. “Spesso – ha detto la Lupo – la violenza passa dal disagio economico – dalla consapevolezza del potere maschile di gestire una donna solo perché non indipendente, dobbiamo combattere tutto questo – ha affermato – e rompere questa spirale mortale.”

Il tenente Loredana Lenoci, in servizio al Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto dove collabora nello staff del Comandante, ha esposto importanti dati inerenti sul tema, ribadendo l’importanza della denuncia in caso di maltrattamenti. “Ci sono segnali che forniscono chiare indicazioni sul persecutore, l’epilogo violento, certamente non sempre, ma in molte circostanze è ben individuabile – ha affermato la Lenoci – l’Arma dei Carabinieri – ha detto – è in prima linea per combattere la violenza, ma le donne devono avere un atteggiamento attivo, non avere paura a denunciare il proprio aggressore, anche perché oggi abbiamo diversi strumenti di tutela a supporto della donna vittima di violenza”.

Proprio parlando di strumenti a tutela, la Lenoci ha fatto riferimento alla prossima inaugurazione della “Stanza tutta per se”, progetto portato avanti dal Soroptmist International con il Comando Nazionale dei Carabinieri , e abbracciato dal Club di Taranto, nonché dal Comando di Taranto, con il Col. Andrea Intermite, che prevede la consegna il prossimo 12 dicembre , di una stanza tutta allestita, atta all’accoglienza delle donne vittime di violenza, ubicata presso la Caserma dei Carabinieri di Taranto.

Il criminologo Ciro De Angelis, consulente d’ufficio presso gli Uffici Giudiziari, riprendendo i concetti esposti, ha tracciato un percorso storico-geografico. “È importante fissare, una volta per tutte – ha detto De Angelis – il dato che la violenza di genere non consiste solo in manifestazioni estreme, ma anche in comportamenti reiterati di mortificazione psicologica o sopruso, anche verbale, nei confronti delle donne”.

Hanno portato inoltre il proprio contributo Anna Pulpito dell’Avo, che ha ricordato il delitto della giovane tarantina Federica, barbaramente uccisa dal marito con il suo figlioletto, Floriana Orciani dell’Unesco, Anna Maria Laneve, vice presidente del Comitato Qualità per la Vita, Francesca Intermite Presidente di Terziario Donna Confcommercio Taranto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...