Floriana de Gennaro su episodi via Plinio

Floriana de Gennaro orizzontale

Da anni Taranto, principale base della Squadra navale della Marina Militare, nonché porto mercantile con ampi spazi liberi per le attività di un hotspot nazionale, è in prima linea nell’accoglienza e l’integrazione di migliaia di migranti.
Di questo sembra non essersi accorto il Sindaco Ippazio Stefàno che, infatti, nel tempo non ha creato uno strumento per governare il territorio anche rispetto a questa problematica, ovvero un regolamento amministrativo che disciplini l’insediamento in città di comunità di categorie disagiate, una assenza evidenziata proprio dai recenti avvenimenti di via Plinio.

Apprendiamo, infatti, che i locali sarebbero stati concessi in locazione dalla proprietà ad una cooperativa sociale per realizzarvi una struttura residenziale per l’accoglienza e l’integrazione di molti migranti.
I fatti hanno invece dimostrato come sia poco opportuno realizzare proprio in via Plinio, una zona già fortemente degradata sul piano sociale e residenziale, una struttura di questo tipo, proprio per garantire ai migranti stessi le migliori opportunità di accoglienza e di reale integrazione nel tessuto sociale.

Di fatto oggi chiunque può decidere, nel rispetto della normativa nazionale e regionale, di insediare in una qualsiasi zona di Taranto una comunità per l’integrazione di migranti o di rifugiati politici, come anche una per il recupero dei tossicodipendenti o degli homeless, senza che tali attività siano sottoposte a una preventiva autorizzazione sulla base di un regolamento dell’Amministrazione comunale.
Ciò non per impedire tali lodevoli iniziative, ma, verificandone la compatibilità con la zona individuata, al solo fine di garantire la protezione e tutela dei soggetti disagiati.
In altre zone del Paese, come Castel Volturno in Campania, la malavita organizzata controlla gli immigrati e li utilizza come manovalanza per le proprie attività criminose: vogliamo che questo accada anche a Taranto?

Nel programma elettorale del Movimento Civico “La Scelta #pertaranto” è prevista l’emanazione di un regolamento che disciplini la locazione di tali attività, documento integrato da una innovativa “mappatura sociale” del territorio cittadino con le aree più idonee per ogni tipo di comunità.
Una Amministrazione comunale efficiente può e deve governare il territorio della città onde prevenire situazioni incresciose come quelle accadute in via Plinio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...