A Mottola comincia con due concerti la lunga Pasqua della Confraternita del Carmine

M° Francesco Greco, lo scorso anno, al concerto della pas sione

Fede e tradizione si fondono con riti e pietà popolare, dando vita ad un periodo ricco di iniziative, che vedranno le consorelle ed i confratelli del Carmine impegnati e non soltanto spiritualmente fino al 23 aprile, la cosiddetta Domenica in Albis.
Inizia, così, uno dei periodi più intensi per la Confraternita del Carmine di Mottola, che si appresta a vivere antichi quanto consolidati momenti simbolici legati alla morte e Resurrezione di Cristo.
La Pasqua 2017, per questa Confraternita, che ha compiuto 316 anni, si apre in musica, con due appuntamenti. Il primo, novità per quest’anno, è in programma per domani, sabato 1° aprile. Per le ore 20.30, nella chiesa di via Mazzini, la stessa, dalla quale, il sabato santo, all’alba, esce la tradizionale e suggestiva processione di misteri, si terrà “La Passione di Cristo in musica”: Francesco Greco ensemble, con lo stesso maestro al violino, Daniele Dettoli alla tastiera, Antonio Cascarano al basso, Mino Inglese alle percussioni. Voce narrante di Stefania Presicci; voce solista, Carmen D’Andria.
In realtà, sia il M° Greco con il suo violino eclettico che il M° Dettoli all’organo, già lo scorso anno, a sorpresa, con un fuori programma, emozionarono il pubblico del Concerto della Passione. Lo stesso che, giunto, quest’anno, alla sua 34^ edizione, si terrà nella serata di domenica, 2 aprile, sempre nella parrocchia del Carmine, alle ore 20.
L’iniziativa, dalla forte valenza spirituale, ma anche artistica e culturale, è stata organizzata dal Direttivo della Confraternita del Carmine, per la quale anche la musica, quella che scandisce il passo lento e mesto delle consorelle e dei confratelli incappucciati, durante la processione del Sabato Santo, diventa patrimonio da preservare e tramandare alle future generazioni, contribuendo a fortificare l’attaccamento alla propria città, alle proprie radici, alle proprie tradizioni.
Nel corso della serata, ad eseguire le musiche, ispirate al tema della Passione, sarà l’associazione musicale “U. Montanaro”, presieduta da Mimmo Carriero, sotto la direzione del M° Barbara Gigante.
Ad aprire il concerto, come avviene ogni anno, sarà la marcia “Tomba che chiudi in seno” del compianto compositore mottolese Franco Leuzzi. Seguirà “A Gravame” di D. Bastia, “Dolore” di A. Lamanna, “A mio fratello” di N. Ippolito, “Madre dei dolori” di V. Simonetti e, come da tradizione, “Mamma” di L. Rizzola. La serata, presentata dalla giornalista Maria Florenzio, si concluderà con l’esecuzione di “La mater dolorosa” di A. Oddo.
Al concerto presenzieranno il Direttivo della Confraternita, l’arciprete don Sario Chiarelli, il sindaco Luigi Pinto, l’assessore alla cultura Annamaria Notaristefano e, tra gli altri, Germana Sapio, moglie del M° Franco Leuzzi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...