Venerdì all’Orfeo “Mariù – Aggio perduto ‘o suonno” di Lino Conte

cof

di SILVANA GIULIANO

È ambientato al San Carlo di Napoli “Mariù – Aggio perduto ‘o suonno” l’ultimo lavoro di Lino Conte che andrà in scena venerdì 19 maggio alle ore 21 al teatro Orfeo di Taranto. Un perfetto connubio fra prosa, lirica e canzoni napoletane.
Lo spettacolo, allestito dall’Associazione Artistico Culturale “Compagnia Teatrale Lino Conte”, è stato presentato nel foyer del teatro Orfeo dal regista Lino Conte, da Angela Solito e Francesco Donvito.
Alla conferenza stampa hanno partecipato anche i proprietari del Teatro Orfeo,
Luciano e Adriano Di Giorgio.
Lo spettacolo è un inno all’amore, così è stato definito da Lino Conte che ha voluto inserire anche alcune canzoni napoletane e, infine, la canzone Mamma brano degli anni ’40 di Cesare Andrea Bixio e Bixio Cherubini. Mamma nel corso degli anni è stata interpretata da Beniamino Gigli, Claudio Villa e Luciano Pavarotti. Mariù racconta l’amore tra la cantante lirica Maria Dell’Erba, in arte Mariù, il baritono della compagnia della quale la donna fa parte, Giorgio e il marito, Lucio. Ma è un amore difficile e sofferto, da qui la causa del suo malore. Lo spettacolo viene sospeso e confermato per il giorno successivo, Mariù è stata sostituita da un’altra cantante lirica, Lucia Esposito.
“Ringrazio Lino Conte per avermi affidato una parte che ho subito sentito mia – ha dichiarato Angela Solito – che sulla scena interpreta Elena la truccatrice, mi auguro che Lino Conte possa portare in teatro altre sue opere diverse da quelle scritte finora”. Francesco Donvito farà la parte del medico, a lui il compito di soccorrere Mariù. “Sono lusingato di interpretare Paolo che giunge sulla scena alla fine del primo atto, un personaggio intrigante che funge da collegamento fra l’azione scenica tra il primo e il secondo atto. La prima parte coincide con le prove dei cantanti, la seconda è uno spettacolo nello spettacolo e il medico nasconde per sé tutti i segreti fino alla fine. Il finale è a sorpresa e a lieto fine”.
“Per noi – ha dichiarato Luciano Di Giorgio – è un atto dovuto far celebrare i quarant’anni dell’attività della compagnia di Lino Conte nel teatro storico della città. Personalmente, ero un appassionato e abbonato agli spettacoli della compagnia ‘I Filaci’ di Lino Conte: credo di non aver mai riso tanto a teatro“.
Adriano Di Giorgio ha aggiunto: “Sarebbe un atto dovuto anche da parte dell’Amministrazione comunale dare spazio a quelle che sono le realtà locali considerate erroneamente più piccole. Mi auguro che in futuro le compagnie come quella di Lino Conte possano organizzare all’Orfeo stagioni di teatro locale, una realtà che si sta perdendo e credo che un’amministrazione competente e illuminata, come quella che Taranto merita, dovrebbe dare i giusti spazi a tutte quelle compagnie che operano nel settore da tanti anni”.

Mariù

Compongono il cast: il soprano Angela Massafra (Mariù), il baritono Giorgio Schipa (Giorgio), il tenore Roberto Cervellera (Lucio) e il soprano Tiziana Vestita (Carla). Per la prosa: Angela Solito (la truccattrice Elena), Francesco Donvito (il medico Paolo), Onofrio La Gioia (l’impresario Giulio), Antonello Conte (il presentatore Antonello) Gabriella Manigrasso (la presentatrice Gabriella), al pianoforte Alessandra Corbelli la maestra accompagnatrice.
I biglietti sono in prevendita presso il Teatro Orfeo in via Pitagora 78. Sono a disposizione per informazioni i numeri di telefono 3923096037 e 3427103959. Il costo è di 15 euro per platea e prima galleria e di 10 euro per seconda e terza galleria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...