“Il cittadino merita rispetto”. L’ intervento della candidata sindaco Stefania Baldassari coalizione “Insieme per Taranto”

BALDASSARI

“Questa storia secondo cui lo schieramento di liste che mi sostiene non abbia nulla di nuovo, che il nostro progetto non racconta nulla è solo un inutile tentativo volto a minare le nostre certezze, a demoralizzarci. Continuare a far ascoltare sempre lo stesso ritornello non porta da nessuna parte, si diventa semplicemente noiosi. Cerchino invece di dare contenuti veri a questa campagna elettorale!”
A seguito dei continui attacchi portati alla sua coalizione “Insieme per Taranto”, la candidata sindaco Stefania Baldassari è costretta per l’ennesima volta a chiarire il senso del progetto che era stato illustrato appena 24 ore prima nel corso della convention dedicata alla presentazione delle otto liste che la appoggiano, ma soprattutto vuole invitare i suoi “competitori” a modificare i toni e ad illustrare soluzioni per le problematiche della città invece che attaccare gli avversari con argomentazioni che lasciano il tempo che trovano.
“Non riesco davvero a capire il motivo per cui c’è chi si ostina a continuare a fare una campagna elettorale incentrata principalmente sui presunti difetti delle liste avversarie, una campagna elettorale che porta avanti concetti senza alcuna importanza più che basarsi su fatti concreti, una campagna elettorale dannosa che invece di mettere il cittadino al centro di ogni interesse lo tratta come se non fosse in grado di capire in maniera autonoma. Bisognerebbe chiedere scusa ai tarantini e non continuare a prenderli in giro.”
“E’ da quando mi sono candidata che lo sto dicendo: il nostro è un progetto di inclusione – afferma la dott.ssa Baldassari – aperto a chiunque abbia voglia di aderire ad un programma che vede al centro chi vive in questa città, un programma che mette il bene del cittadino al primo posto. Perché il cittadino non si tocca. Noi, come coalizione “Insieme per Taranto”, vogliamo solo questo. Il resto sono chiacchiere. Spetterà all’elettore decidere, diamo a lui la possibilità di scegliere chi dovrà andare a governare la città senza trascinarlo in polemiche senza senso. ”
“Ma poi – prosegue la candidata sindaco – perché continuare a mortificare l’impegno ed i sacrifici di tanta gente che crede fermamente in questo programma e che sta lavorando in modo instancabile per fornire un contributo teso a garantire il cambiamento di questa città. Lavorare insieme per il bene di Taranto: questo rientra nel nostro nuovo modo di fare politica. Ci sono i 256 candidati delle nostre otto liste che meritano il dovuto rispetto. Duecentocinquantasei candidati che ci hanno messo la faccia, che si sono esposti personalmente, che non si sono nascosti, che non meritano di essere attaccati, come invece sta avvenendo.”
Infine, la dott.ssa Baldassari ritorna su un concetto fondamentale, di cui tutti dovrebbero fare tesoro. “Spero davvero che si ponga fine a questa faccenda del “vecchio camuffato da nuovo”. Ripeto: è meglio trovare argomenti diversi e, soprattutto, più validi. Confrontiamoci, invece, sui programmi e sui progetti che si hanno in serbo per la città. Si finisca di buttarla esclusivamente sulla rissa politica. Anche perché mi sento di poter dire che nessuno, in questa campagna elettorale, ha titolo per poter scagliare la prima pietra. Nessuno.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...