“Esuberi ILVA. Carneficina anche per gli appalti” Oggi in presidio anche gli edili e i lavoratori del settore servizi

L’operazione uni-diretta della cessione ILVA è un salto nel vuoto per i lavoratori diretti del siderurgico, rischia di essere una carneficina per quelli dell’appalto.
Così Giovanni D’Arcangelo, componente della segreteria generale della CGIL di Taranto che oggi parteciperà al presidio di CGIL, CISL, UIL e USB davanti ai cancelli della direzione ILVA negli stessi orari in cui a Roma si svolgerà, nella sede del MISE, il secondo incontro tra Governo e Sindacati.
Gli esuberi annunciati dalle due cordate interessate all’acquisizione dello stabilimento tarantino sono una mattanza che trova il sindacato ostile e respingente, ma lo scenario diventa catastrofico se a quei dati sommiamo quello degli esuberi strutturali che saremmo costretti a registrare nel già provato indotto dell’ILVA, tra imprese edili e imprese di servizio – dice D’Arcangelo.
Per questa ragione oggi accanto ai metalmeccanici hanno già annunciato la loro presenza anche i lavoratori dei settori interessati iscritti alla FILLEA e alla FILCAMS CGIL.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...