ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO, GLI STUDENTI REALIZZANO UN LIBRO INTERATTIVO

IMG_1508

“Una storia per la Storia” è il titolo del lavoro portato a termine dai liceali della 4B sezione classica del Ferraris-Quinto Ennio nel corso del progetto di alternanza scuola-lavoro con l’Ordine degli Avvocati di Taranto e l’Archivio di Stato.
«Gli studenti hanno riportato alla luce gli atti dei diversi gradi di un processo per maltrattamenti familiari celebrato tra il 1925 e il 1929 – spiega una delle tutor del progetto avvocato Angela Mazzia – e grazie a queste fonti, dal singolo episodio, la storia di Maria, contadina appena ventenne picchiata dal marito, hanno ricostruito uno spaccato della storia locale: dalla neonata Provincia jonica, alle difficoltà urbanistiche, dalla vita contadina nel ventennio, alla questione meridionale e alla condizione delle donne. Lo studio è stato multidisciplinare, non solo storia ma anche sociologia e cultura».

Maria era una contadina di vent’anni andata in sposa negli anni Venti ad Antonio, ricco contadino di contrada Pantano a Mottola. Subito dopo le nozze la vita di Maria è diventata un inferno. Dopo il duro lavoro nei campi la donna era letteralmente sequestrata in casa. Maltrattata e picchiata dal marito, si ribellò solo dopo aver perso il bimbo che portava in grembo. Maria fu protetta dai vicini di casa, che di notte vegliavano affinché non avvenissero altri episodi di violenza. In primo grado l’uomo fu condannato a un anno e tre mesi di reclusione ma dopo la Cassazione e un nuovo grado di Appello fu prosciolto per remissione della querela.

«Lo studio – spiega Vincenzo Di Maggio presidente dell’Ordine degli Avvocati di Taranto – è diventato un e-book multimediale scaricabile online gratuitamente all’interno del quale si possono trovare foto e articoli delle cronache dell’epoca nonché una ricerca storica sulla donna, dalla preistoria, quando letteralmente scoprì l’agricoltura, alla Magna Grecia, quando partecipava alla scuola di Pitagora. Il nostro – aggiunge Di Maggio – è l’unico progetto di un ordine degli avvocati ad aver avuto l’approvazione dell’ufficio scolastico regionale».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...