Elezioni a Taranto, il consigliere regionale Renato Perrini dichiara: oggi DIT riparte da giovani e donne

Il partito che si è venuto praticamente a formare in questa tornata elettorale è decisamente nuovo, come praticamente nuovi sono stati i volti che abbiamo presentato. E a questa squadra, che ho conosciuto e che è pronta a lavorare da subito, ho già chiesto di essere presente in città, e quando dico città non parlo solo di strade e di piazze, ma anche e soprattutto di ospedali. Essere presente tra gli operai, “esserci” e “parlare” alle persone che non sono andate a votare, né al primo turno e né al ballottaggio. Parlare è quello che sto facendo da quando mi sono insediato come consigliere regionale, ed io per primo ho notato che superata una prima resistenza, ovvia e dovuta alla non conoscenza reciproca, la gente è pronta ad ascoltare, un progetto che ha come obiettivo il bene comune.

Direzione Italia, oggi, ha delle persone valide al suo interno, professionisti, ma anche ragazzi, che sono pronti a seguire questo percorso. E continua ad avere al suo interno quello zoccolo duro di “senior” che continueranno, come già fatto in passato, a dare il loro prezioso contributo.
E veniamo alle elezioni amministrative. Scaricare ogni responsabilità sull’astensionismo non sarebbe corretto, ma è chiaro che il partito del non voto a Taranto si è fatto sentire. Detto questo non ho nessun problema a dichiarare che sono stati fatti degli errori. Quali? Come prima cosa abbiamo cominciato tardi , è inutile girarci attorno, e aggiungo: un partito non può funzionare solo nel periodo elettorale, c’è bisogno di organizzazione, e di un progetto, nel nostro caso di centrodestra, che venga costruito nel tempo, che si faccia conoscere, e anche criticare se è il caso. Ma che abbia una linea da perseguire con i suoi iscritti e con chi si avvicinerà alle nostre ideologie. E oggi lo possiamo fare con la squadra di persone che abbiamo all’interno. E’ già concordato un incontro con l’onorevole Gianfranco Chiarelli nei prossimi giorni dove faremo un bilancio e dal quale emergeranno sicuramente altri spunti di riflessione. Direzione Italia a Taranto è viva, non si lecca le ferite, ammette suoi inciampi, e guarda avanti con positività. E come sempre accaduto è pronta a ricominciare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...