Il X agosto, a Taranto, “Calici di stelle” la manifestazione dedicata ai vini di qualità

Calici di stelle

di SILVANA GIULIANO

Da oltre un millennio, è stata definita la notte delle stelle cadenti, quella del 10 agosto, giorno dedicato al martire Lorenzo. Da circa un ventennio è diventata “Calici di stelle”, una fra le manifestazioni enogastronomiche più attese, in cui il vino diventa protagonista della Notte delle stelle. Quest’anno, per la prima volta, la manifestazione promossa dal Movimento Turismo Vino si svolgerà a Taranto nella notte di san Lorenzo, in piazza Garibaldi, dove saranno allestiti gli stand enogastronomici e i sommelier dell’AIS, oltre alle degustazioni, illustreranno agli appassionati le caratteristiche dei più famosi vini del territorio.
Il programma, ricco di appuntamenti, è stato presentato da Valentina Tilgher, assessore allo sviluppo del territorio e marketing territoriale del comune di Taranto, Maria Teresa Basile, consigliere regionale Movimento turismo del Vino Puglia, Fabio Farina, capitano di vascello, in rappresentanza dell’ammiraglio Eduardo Serra, comandante del Comando Marittimo Sud, Marianna Cardone, presidente delle Donne del Vino e Vittoria Cisonno, direttore del Movimento turismo del Vino Puglia, che ha svolto anche la funzione di moderatrice. Vittoria Cisonno ha tracciato a grandi linee il programma della manifestazione, da esperta qual è, infatti promuove da anni il mondo del vino. In occasione del Vinitaly 2017 è stata insignita della Medaglia Cangrande, premio Angelo Betti, un riconoscimento di cui pochi possono vantarsi.
“I miei colleghi – ha sottolineato l’assessore – stanno lavorando per la migliore riuscita dell’evento, inoltre siamo orgogliosi di ospitarlo e speriamo di poter crescere nel settore turistico”.
“È una manifestazione che si svolge in tutta Italia – ha dichiarato Maria Teresa Basile – averla portata a Taranto per la prima volta per me è motivo di orgoglio, per la città poi è un’occasione importante e spero che siano in molti a partecipare”.

Brindisi

In piazza Garibaldi l’evento inizierà alle 20,30 con il brindisi inaugurale alla presenza delle autorità civili e militari, sulle note di “Libiamo i calici”, il celebre brano tratto dalla Traviata di Giuseppe Verdi. Saranno aperti i banchi d’assaggio con ben 150 tipologie di vini, serviti dai sommelier dell’AIS, di 67 cantine socie del Movimento Turismo del Vino Puglia.

Presso gli info point, situati in piazza Garibaldi e alla Discesa Vasto, si potrà acquistare il kit degustazione (10 euro). Il kit comprende il calice con tasca, taralli artigianali, carnet per 8 degustazioni e gadget.
Non solo vino, ma anche eventi culturali e musicali.

Sono stati programmati due itinerari, per entrambi si partirà dall’Infopoint allestito in piazza Garibaldi.

Il primo sarà: “MarTa – il vino nell’archeologia”, a cura di Nova Apulia.
I visitatori saranno accompagnati all’interno del Museo dove sono esposti reperti legati all’uso del vino e ai rituali ad esso connessi. Si potranno ammirare, in particolare, la Tomba degli Atleti (V sec. a.C.) in cui è simbolicamente ricostruito un andròn (la sala del banchetto) con esposti vasi rossi a figure nere usati per servire il vino; i crateri di Ceglie Del Campo (Ba), sui quali è rappresentata la nascita di Dioniso dalla coscia di Zeus; la coppa laconica (kylix) raffigurante scene di satiri e comasti danzanti. Gli orari per la visita guidata sono: 19.30 -| 20.30 -| 21.30 – 22.30.
Tariffa promozionale ingresso + visita tematica guidata: € 10 – Ridotto € 6.

Il secondo itinerario, con partenza da piazza Garibaldi, sarà: “Alla scoperta dell’antica Taras” a cura degli archeologi accreditati dalla Soprintendenza e guide abilitate dalla Regione Puglia. Durante il percorso, sarà messa in evidenza l’urbanistica dell’antica Taras (Taranto) con i resti dell’Agorà, la piazza dedicata al commercio, l’Acropoli e parte della zona sacra della città greca. Il tour proseguirà poi per piazza Castello per la visita dei resti del tempio dorico, fino alle fortificazioni annibaliche in via d’Aquino angolo via Margherita. Gli orari sono: 20,00 – 21,00 – 22,00, il costo è di 5,00 euro.

Grazie alla disponibilità della Marina Militare, il Castello aragonese sarà sede di incontri culturali. “La Marina Militare – ha dihiarato il capitano di vascello Fabio Farina – non poteva non offrire il suo contributo per iniziative culturali che possano contribuire allo sviluppo economico e sociale della città”. Alle 20,30 sarà presentato il libro “In vino veritas” racconti di un viaggio diVino a cura di Maria Lisa Clodoveo e Maria Antonietta Colonna, docenti presso l’Università degli studi di Bari.

20170802_121717

Sempre nel Castello, si svolgerà il seminario su Nero di Troia, Primitivo, Negroamaro, vitigni autoctoni pugliesi, con esempi di degustazioni condotte dai sommelier dell’AIS. Infine, si svolgerà “A Prova di Naso” dove si potrà giocare con il proprio olfatto, cercando di individuare nel calice i sentori principali dei tre vitigni suddetti. All’iniziativa potranno prendere parte anche i non vedenti, grazie alla presenza di materiali in braille. Tutti i partecipanti riceveranno in omaggio una barbatella di un vitigno autoctono pugliese, offerta dall’associazione Le Donne del vino, nell’ambito del progetto “Adotta una vite”. Per accedere al Castello è consigliabile iscriversi gratuitamente compilando il modulo online al sito htpps://goo.gl/uZtSjS.

Per favorire quanti non potranno venire a Taranto, il Movimento Turismo Vino ha organizzato delle visite in cantina. Per il 10 agosto hanno aderito le cantine Tor de Falchi a Minervino Murge, Mazzone a Ruvo di Puglia, mentre Felline a Manduria aprirà le porte il 12 agosto.
Non solo vino, ma anche buona musica, infatti alla Scesa Vasto il gruppo “U munacidde” interpreterà “Il vino nella musica”, con un repertorio tutto pugliese; in Piazza Garibaldi, invece, sarà “Il Vino nell’Opera” lo spettacolo a cura dell’associazione culturale “Gershwin”. Tre solisti – tenore, baritono e soprano – con un coro di 35 voci e l’accompagnamento di pianoforte e quintetto d’archi diretti da Fabrizio Signorile, eseguiranno un brillante repertorio di arie d’Opera inneggianti il vino. Gli spettacoli si ripeteranno più volte nel corso della serata. I veri protagonisti della notte delle stelle saranno però i vini, ben 150, serviti dai sommelier dell’AIS, di 67 cantine socie del Movimento Turismo del Vino Puglia. E poi tutti con il naso all’insù perché, non si sa mai, potremo esprimere un desiderio: un futuro diverso e migliore per Taranto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...