Incendio tra Saturo e Canneto (Leporano). Paura tra gli abitanti. La testimonianza di Francesca Passantino

 

CANNETO-FIAMME

(foto La Ringhiera)

Si presentava così questa mattina la zona ad alta densità di popolazione compresa tra Saturo e Canneto, in territorio Marina di Leporano, allorquando è divampato velocemente e violentemente un incendio che, alimentato dalle forti raffiche di vento, rischiava di provocare gravissimi danni. Le fiamme vicinissime alle case hanno costretto i residenti alla fuga. Fiamme altissime, aria irrespirabile, i vigili del fuoco e tutti coloro che sono intervenuti hanno lavorato alacremente per evitare il peggio. E così è stato. Purtroppo alcune abitazioni hanno subito danni. Noi vi raccontiamo quello che avrebbe dovuto essere un tranquillo sabato mattina attraverso la testimonianza di Francesca Passantino, che abita in quella zona.

 
“Mattinata di fuoco”
di FRANCESCA PASSANTINO

Domenica mattina apparentemente tranquilla. E mentre sono piacevolmente in giardino, godendo dell’insolita aria di tramontana estiva e programmo la lista della spesa, comincio a sentire un rumore, uno strepitio, tristemente noto. Guardo oltre il cancello, già temendo, e in un secondo mi accorgo che il fumo e i pezzi di cenere sono parte dell’aria. Un incendio. Il fuoco è già padrone del canneto di fronte alla mia villa, e le fiamme avvolgono il verde, minacciando le case e le persone. Il vento non è più tanto piacevole, e alimenta velocemente il fuoco. È già successo anni fa, qui, nello stesso punto, in una tranquilla zona di villette che prende appunto il nome dal suo elemento naturale dominante, il Canneto. A distanza di anni, accadde anche nella pineta di Fata Morgana. Ed oggi, di nuovo, quello che nella memoria era un incubo, si è ripresentato come realtà. Io e mio marito cominciamo a darci voce con i vicini per scappare, rientro in casa e sveglio mia figlia, chiudiamo tutto con prontezza, la borsa presa al volo con documenti, portafogli e qualche cosa di valore; scappiamo. Nelle stradine che attraversano le ville incontro persone che fuggono, con borse e poche cose, tutti con la stessa espressione sul viso, che so di avere anche io: un misto di paura, incredulità, ricercando la cosa migliore da fare ed il posto più sicuro. Sirene, i vigili, la polizia e tanto, tanto fumo e …le fiamme, protagoniste e padrone. Il nemico. Ci raccogliamo tutti sulla strada, su , sulla litoranea, vicino ad un bar . Notizie che girano tra le persone, il telefono, da me dimenticato e preso da mia figlia ( come diventa superfluo il falso indispensabile in certi momenti) comincia a vibrare e suonare tra messaggi e telefonate di amici (che bello che ci siano) che già hanno saputo tramite i social. E, nell’ attesa di sapere se la villetta è bruciata o no, ma comunque tranquilla, dato che siamo tutti salvi , in ciabette, abiti da casa e molletta in testa (quasi una zingara) leggo sul social commenti riguardanti l’ incendio in corso, anche stupidità e notizie false di chi pensa di sapere tutto sull’argomento, protagonista della mattina. Ci si rende conto in un attimo della vulnerabilità e della impossibilità e difficoltà di far fronte ad eventi di tale tipo, se non con l’attesa e la speranza.

20170813_123542 (1)(foto Francesca Passantino)

I vigili del fuoco fanno il loro dovere, lavoro difficile di cui non si ha la vera misura se non ci si trova in un incendio. Dopo diverse ore, possiamo tornare a casa. Tutto fuori è nero, grigio e ancora fumo. I vigili sono ancora fuori, non fanno dichiarazioni, ma qualcuno si espone a dire che forse la natura dell’incendio è dolosa, essendoci più focolai dai quali si è sviluppato. Ti senti incapace anche di arrabbiarti, dato che in certi casi sai che la follia o la cattiveria non sono colpe, ma disgrazie. Certo che si può comunque fare qualcosa, ma non ho voglia di fare polemiche o denuncia che comunque vanno ed andranno fatte. Entro in casa, dove per fortuna tutto è a posto. Puzzo come un artisticino e provo il gusto di dire “ meno male come è andata “. Per ora…
20170813_154808(foto Francesca Passantino)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...