A Taranto le Giornate Elleniche. L’evento nazionale si svolgerà dall’1 al 3 dicembre.

Giancarlo

di SILVANA GIULIANO

Taranto da 56 anni è sede degli storici Convegni della Magna Grecia, quest’anno per tre giorni lo sarà anche delle Giornate Elleniche. Una manifestazione che vede coinvolte la Federazione delle Comunità e Confraternite Elleniche in Italia, la Comunità Ellenica di Taranto “Maria Callas” e la Società Filellenica Italiana, quest’ultima costituita nel marzo del 2014 a Cava de’Tirreni.
Le “Giornate Elleniche di Taras”, questo il tema della manifestazione, si svolgeranno dall’1 al 3 dicembre e permetteranno ai Filelleni di tutta Italia ed ai Greci della diaspora di riunirsi.

Il programma è stato presentato nella Sala degli Specchi del Palazzo di città da Marco Galdi, presidente della Società filellenica italiana, da Andreas Andreou, segretario della Federazione nazionale delle Società filelleniche e dalla prof.ssa Maria Koutra, presidente Comunità ellenica Taranto Maria Callas. Sono intervenuti anche Giancarlo Antonucci, presidente dell’associazione tarantina Dopolavoro filellenico e Aldo Siciliano presidente dell’ISAMG.
Presentando l’Associazione da lui presieduta, Marco Galdi ne ha sottolineato lo scopo che è quello di promuovere la cultura ellenica, favorendo la consapevolezza, soprattutto da parte delle giovani generazioni, del debito culturale che la civiltà occidentale ed il mondo intero hanno nei confronti della Grecia: Grecia ed Italia, unite dallo stesso destino di aver donato la cultura classica all’Umanità, oggi ancora accomunate dalla stessa necessità di rivendicare la propria identità in un mondo globalizzato.
“Per questa terza edizione – ha dichiarato – abbiamo scelto Taranto per il suo passato di città magno greca ed abbiamo incontrato una città viva e legata profondamente alle sue origini. Gli Italiani sono un popolo aperto ed il nostro Liceo classico predispone all’amore verso la Grecia. Le prime due edizioni si sono svolte a Cuma e ad Ischia; il prossimo anno sarà Milano la città preposta alle Giornate Elleniche.
Le giornate elleniche nascono come appuntamento annuale dei Filelleni d’Italia e della diaspora Greca in Italia. Il filellenismo è un movimento antico, mancava però una realtà organizzata di filellenismo nazionale che dal 2014 esiste con la Società filellenica. A Taranto, antesignani di questa esigenza, sono stati gli amici del Dopolavoro Filellenico. Il fenomeno della diaspora, come disse Leopardi, nasce con l’Umanesimo, dopo la caduta di Costantinopoli, per il trasferimento dei saggi greci da Bisanzio in Occidente e con quanto di quel pensiero è stato trasfuso”.
Attualmente sono 45mila i Greci residenti in Italia e 400mila i Greci con nazionalità italiana. Lo sa bene Maria Koutra che ha fondato a Taranto la Comunità ellenica “Maria Callas”.
La grande regina della lirica nacque a New York il 2 dicembre del 1923, successivamente naturalizzata italiana e poi greca. Il 2 dicembre si terrà a Taranto un concerto in suo onore.

“Per Andreas Andreou le tre giornate sottolineeranno sia il legame diacronico fra i due popoli sia le evidenti e importanti affinità culturali tra la Grecia e la Magna grecia. Abbiamo scelto – ha commentato – di incentrare le tre giornate su un doppio binario del viaggio: quello antico verso le nostre coste e quello moderno (dal Gran tour al turismo di massa)”.
Coinvolti gli studenti della 3 A classico del Liceo Archita, della 3 e 4 I del Liceo Aristosseno e del Liceo Ferraris-Quinto Ennio che nella mattinata di domenica declameranno versi di poeti greci antichi e moderni.

Il ricco programma delle Giornate Elleniche 2017 è il frutto dell’intensa collaborazione che si è instaurata nella fase preparatoria della manifestazione con le Autorità elleniche (Ministero del Turismo Ellenico, Commissione Speciale Permanente per la Diaspora Greca del Parlamento Ellenico, Ambasciate di Grecia e di Cipro presso la Repubblica Italiana), con le Istituzioni italiane (Comune di Taranto, Provincia di Taranto, Regione Puglia, Marina Militare Italiana, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, Dipartimento Jonico “Sistemi giuridici ed economici del Mediterraneo” dell’Università di Bari, Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MarTa, Licei classici di Taranto “Ferraris-Quinto Ennio”, “Aristosseno” e “Archita”), con la società civile (l’Istituto per la Storia e l’Archeologia della Magna Grecia, il Dopolavoro Filellenico, il Club Unesco di Taranto, le Associazioni Neopolites-Nereidi di Taras, Nobilissima Taranto, Cavalieri de li Terre Tarentine, Semele Project, I Sedili di Napoli).

Venerdì 1 dicembre
Ore 17,00
Palazzo Galeota via Duomo, 234 Taranto
Presentazione delle Giornate Elleniche di Taras
Ore 17,30
Palazzo Galeota via Duomo, 234 Taranto
Convegno “Taras e la Magna Grecia”

Ore 21,00
Teatro Tatà – Quartiere Tamburi
Le Baccanti
Gli opliti di Taras, tra mito e storia
Nomos Demeter – I riti della terra

Sabato 2 dicembre
Ore 09,00
Sala degli Specchi – Comune di Taranto
“Riflessioni elleniche”
Prima sessione: La Diaspora Greca
Seconda sessione: La lingua greca
Terza sessione: I Greci antichi a Taranto

Ore 15,00
Partenza da Via Duomo, n. 245
Visita guidata agli Ipogei

Ore 17,00
Salone degli Specchi – Comune di Taranto
Tavola rotonda “Grecia – Cipro – Italia: il futuro nel turismo e nella cultura”

A seguire: ore 19,30
La metamorfosi di un mito: omaggio a Maria Callas

Ore 21
Festa e Cena greca

Domenica 3 dicembre
Ore 10,00
Castello Aragonese
Il Filellenismo ieri ed oggi

A seguire: ore 12,00
Visita al castello con letture di poesie greche
Ore 15,00
Visita al Museo Archeologico

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...