Inaugurato il Dipartimento di Salute Mentale della ASL di Taranto

Arcivescovo

di SILVANA GIULIANO
È stata inaugurata nella mattinata di mercoledì 6 dicembre la nuova sede del Dipartimento di Salute Mentale della ASL di Taranto. Il centro è ospitato nell’ex convento di Santa Teresa, che per anni è stato sede dell’Ospedale prima che venisse costruito il nuovo SS. Annunziata in via Francesco Bruno. Nel convento, a partire da XIV secolo, si sono avvicendati tre ordini religiosi: Clarisse, Teresiane e Fatebenefratelli. Nel 1823 fu consegnato ai Fatebenefratelli dell’ordine di S. Giovanni di Dio che avevano gestito l’ospedale civile della SS Annunziata in città vecchia, di fronte all’Arcivescovado dove oggi è situata la Capitaneria di porto. I Fatebenefratelli si insediarono nell’ospedale e nella chiesa che da allora fu chiamata di S. Giovanni di Dio. Nel 1845 questi Padri ebbero l’amministrazione dell’ospedale con un provvedimento ufficiale. Nel 1898 ai Fatebenefratelli subentrarono i padri dell’Ordine Carmelitano dell’antica Osservanza. L’ospedale divenne laico e continuò a funzionare fino agli anni ’60. Tra il 1965 e il 1968 i reparti furono gradualmente trasferiti nella nuova struttura di via Bruno e nell’ex convento restarono, fra pochi altri, oculistica e lungodegenza. L’edificio, restaurato con fondi Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale) ospita gli uffici della Direzione del Dipartimento, il Centro di salute mentale e la psicologia clinica, la Neuropsichiatria infantile, il Centro per i disturbi del comportamento alimentare e due Centri Diurni “Franco Basaglia” e “Maria D’Enghien” con laboratori per le attività degli utenti con gli psicologi. Presenti all’inaugurazione l’arcivescovo di Taranto mons. Filippo Santoro, il governatore della Puglia Michele Emiliano, il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, il direttore generale della Asl Stefano Rossi, il direttore del dipartimento di salute mentale Maria Nacci, il prof. Alessandro Bertolino, direttore della clinica psichiatrica di Bari e l’architetto Augusto Ressa della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio di Lecce Brindisi e Taranto.
Il Direttore generale della ASL, Stefano Rossi, ha espresso soddisfazione per la nuova struttura: “Dopo oltre un decennio di abbandono questo gioiello architettonico viene restituito alla fruibilità dei cittadini. Abbiamo ritenuto che questa struttura con spazi ampi e luminosi, non dovesse essere utilizzata soltanto per gli uffici, ma anche per allocare l’intero comparto del Dipartimento di Salute Mentale, una struttura che è uno dei fiori all’occhiello della nostra Azienda”.
“Questo è il più bel centro di salute mentale d’Italia – ha dichiarato Emiliano – abbiamo recuperato un antico edificio e dotato la città, una delle più belle d’Italia, di un luogo meraviglioso. È importante che sia nel cuore della città e non in un luogo troppo decentrato dove mandare quasi in esilio gli ospiti, ma un luogo dove offrire loro la massima attenzione possibile”.
“La città – ha affermato il sindaco Melucci – sta iniziando a rifiorire. Oggi ripartiamo in sinergia con la ASL e la Regione, non possiamo occuparci solo delle pietre, ma anche delle persone. Questa comunità è stata un po’ abbandonata, ma l’iniziativa odierna testimonia che quando le istituzioni lavorano in sinergia recuperano il tempo perduto”.
Prima di benedire la struttura, l’Arcivescovo ha così commentato: “Questo luogo colpisce per gli ampi spazi. In questo momento è importante mettere insieme le capacità per far prevalere lo spirito dell’unità. Bisogna recuperare le opere del passato attraverso l’impegno e il lavoro dei tecnici, ma soprattutto attraverso il cuore perché dal cuore nasce la bellezza che è a disposizione di tutti”.
I locali si presentano accoglienti e ben arredati; in occasione delle festività natalizie è stato allestito anche il presepe. Alcuni ambienti saranno utilizzati come biblioteca e per  riunioni e convegni.

Presepe

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...