Il concerto di Passione del Francesco Greco ensemble

locandina

di MARIA SILVESTRINI

La musica sacra è nella città di Taranto un filo rosso che accompagna e dà vita alle grandi feste liturgiche. Le pastorali ci cullano nei giorni dell’Avvento, le marcie funebri ci accompagnano nel Tempo di Quaresima. La nostra è città di artisti e musicisti, il Paisiello ne è fucina, ma tante sono le accademie e le scuole di alta formazione. Non solo musica da bande, ma anche musica sinfonica di squisita fattura come “Il monte degli Ulivi” del Maestro Dino Milella.
Il concerto di Passione composto da Francesco Greco si inserisce all’interno della tradizione musicale tarantina portando il vento delle nuove generazioni.

francesco greco

Un concerto a tratti rock con dissonanze capaci di sottolineare i diversi momenti della Passio Christi ed alti momenti lirici affidati al suo strepitoso violino ed al coro. ‘Musica descrittiva’ l’ha definita l’autore, capace di sintetizzare il vociare della folla in tumulto sotto il palazzo di Erode e lo schioccare della frusta sul corpo del condannato. Musica a tratti spiazzante, che si ripiega su se stessa e poi di scatto riprende forza. I quadri della Passione scorrono come le statue delle nostre processioni, individuate dalla voce narrante di Fabio Petruzzi, breve, calda.
Il violino la fa da padrone, Francesco Greco lo anima, e l’archetto grida, piange, si scuote, imita il fruscio dell’Orto del Getsemani. Pierluigi Orsini, Antonio Cascarano, Mino Inglese con le tastiere, le percussioni, il basso, hanno sottolineato l’irruenza di quella voce. Poi c’è il coro: diretto magistralmente da Anna D’Andria il Coro di Maria SS.ma del Monte Carmelo, ha nell’opera un posto di rilievo. Maestoso, arricchito dalla splendida voce soprano di Carmen D’Andria, ha dato la forza di un’opera lirica alla composizione.
Un grazie al Lions Club Taranto dei Due Mari che con la responsabile di zona Ada Laneve Percolla ha voluto questa prima rappresentazione a Taranto del Concerto di Passione di Francesco Greco e ha voluto ambientarla in un luogo simbolo della Settimana Santa tarantina, la Parrocchia del Carmine, e nel Venerdì di Passione, tradizionalmente dedicato alla meditazione del dolore di Nostro Signore.
Il Concerto sarà replicato mercoledì 28 marzo alle 19,30, nella Chiesa Santa Maria della Neve di Crispiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...