La città di Taranto festeggia Roberta Vinci

 

Vinci prefetto

di SILVANA GIULIANO

Emozionata, ma felice e orgogliosa di essere tarantina e di essere rientrata a Taranto, così è apparsa Roberta Vinci, campionessa di tennis, nel corso della cerimonia per il conferimento dell’onorificenza “Il Sigillo della Provincia di Taranto”.
La cerimonia di consegna del prestigioso riconoscimento si è svolta venerdì 13 luglio, nel salone di Rappresentanza della Prefettura di Taranto, ed è stata presenziata da Prefetto di Taranto, dott. Donato Cafagna che, per l’occasione, ha riconsegnato a Roberta il Diploma dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”.
“È un risarcimento – ha commentato il Prefetto – per quello che è accaduto a Roberta e soprattutto una testimonianza di affetto e di amore della città e di tutto il territorio verso una campionessa che ha portato alto il nome di Taranto nel mondo. Roberta Vinci è stata per tutti un riferimento per Taranto e la Puglia, crediamo che anche adesso che ha lasciato il tennis possa continuare ad esserlo. Ci auguriamo che possa essere un esempio per tanti giovani campioncini”.
Per la Provincia era presente il vice presidente Raffaele Gentile, promotore dell’iniziativa, per l’amministrazione comunale l’assessore allo sport Fabiano Marti.
La serata è stata condotta dalla giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno Maristella Massari che ha presentato al numerosissimo pubblico la campionessa e gli ospiti.

Vinci

Il vice presidente della Provincia Raffaele Gentile ha riassunto i successi della campionessa, fra cui i dieci tornei Wta vinti in singolare e le quattro Fed Cup conquistate con la Nazionale. Gentile ha dichiarato che la Provincia proporrà all’Università di Bari di conferire a Roberta Vinci la laurea honoris causa in Scienze Motorie». La Provincia ha deliberato il conferimento del Sigillo alla tennista con la seguente motivazione: “Grandioso esempio di virtù sportive ed umane, ha conseguito, con non comune costanza, risultati straordinari nella disciplina tennistica. Ha vinto numerosi e prestigiosi titoli in doppio e in singolare. È rientrata tra le prime 10 giocatrici al mondo. Ha dimostrato sempre un profondo attaccamento ed amore per la nativa Terra Jonica.”
“È una grande emozione per me – ha commentato Roberta – ricevere i premi che mi sono stati rubati durante il furto subito nella casa di Taranto ad agosto dello scorso anno. Ho avuto una carriera splendida e fra tutte le vittorie ricordo quella con Serena Williams. Purtroppo – ha aggiunto – quando giocavo rientravo raramente nella mia città, ora dedicherò più tempo alla famiglia”. Emozionatissimi anche i genitori di Roberta. Aveva 6 anni quando papà Angelo le consegnò la racchetta, non immaginava che da quel gesto sarebbe nata una grande campionessa.
Vnci ass

L’assessore comunale allo Sport Fabiano Marti ha consegnato le medaglie di Cavaliere e Commendatore della Repubblica, anche quest’ultime facenti parte della refurtiva mai più recuperata.
“Il Comune di Taranto” – ha dichiarato Marti – non poteva non essere presente a questa importante cerimonia di riconoscimento dell’attività sportiva di Roberta Vinci che ha portato alto il nome della nostra città in tutto il mondo. Siamo presenti con il gonfalone perché volevamo dare il giusto riconoscimento ad una tennista affinché sia di esempio ai giovani e di impulso per lo sviluppo di tutte le discipline sportive nella città e nella provincia di Taranto”.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...