Antonia Bonamassa ha festeggiato i 100 anni di vita nella Cittadella della Carità.

 

Centenario in Cittadella marzo 2019

di MARIA SILVESTRINI 
“Aria di famiglia…proprio come desiderava mons. Motolese”.  il Presidente della Fondazione Cittadella della Carità  Salvatore Sibilla commenta così la festa gioiosa che ha avvolto Nonna Antonia Bonamassa per il suo centesimo compleanno. La nonnina ha i suoi acciacchi ed allora, al padiglione “Ulivo” dove risiede temporaneamente, sono arrivati in tanti per renderle omaggio improvvisando una festa di compleanno a cui nessuno è voluto mancare. 100 anni non sono un compleanno per tutti ed insieme alla famiglia si è mobilitata anche la sua Parrocchia “Cuore Immacolato di Maria”. La folta delegazione, guidata dal parroco, don Giovanni Chiloiro, ha portato fiori e dolci, condividendo con gli altri anziani il piacere di un momento di festa.
La nonnina è sembrata assolutamente a suo agio fra tanti abbracci, dispensando sorrisi. La Tata per qualcuno, la zia per tanti, Tonia per molti, ha mostrato di essere pienamente consapevole di essere la regina della giornata. Complice il sabato di Carnevale, gli anziani hanno trovato nella musica un momento di spensieratezza, e i cento anni di Antonia sono stati motivo di aggregazione per tutti.
In Cittadella ogni compleanno è una festa, perché guarire con il sorriso è la terapia che la dottoressa Manuela D’Abramo, con dolcezza e professionalità, ha deciso di inaugurare da quando è entrata a guidare lo staff della RSA. La salute è basata sulla felicità, dall’abbracciarsi al trovare la gioia nella famiglia e negli amici, dall’ascolto della musica al disegno, piccole gocce di buone relazioni che aiutano il paziente anziano a sostenere le difficoltà del peso degli anni e della malattia. Collaborare con le famiglie, con il volontariato, con le comunità di appartenenza, è il segreto del recupero di tante persone. Manuela con il suo staff di operatori sanitari riesce a dare ad ogni situazione quel di più di serenità di cui ciascuno ha bisogno nel momento della sofferenza. Così in Cittadella si ritrova il senso della carità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...