Dottrina sociale e dignità dell’uomo nei contesti attuali

tavolo - saluti cristina

di MARIA SILVESTRINI
Maria Cristina Scapati, presidente Serra Taranto e Anna Rano, presidente Associazione Italiana Maestri Cattolici, hanno presieduto, sabato 4 maggio, ad un incontro di grande interesse sul riconoscimento della dignità dell’uomo che è al centro del pensiero sociale della Chiesa, ma anche dell’intero suo insegnamento morale. Su quanto sia importante questo riconoscimento nell’attuale fase sociale, si è soffermato Don Giuseppe Ruppi, salesiano e presidente del “Laboratorio Don Bosco” di Bari, nella sala ex Giunta del Palazzo della Provincia.
20170210_don_ruppi_

Il Concilio Vaticano II nella Costituzione pastorale Gaudium et spes, sviluppa una vera “carta” del personalismo cristiano. Il rispetto della persona umana nella sua unicità è un valore che ha bisogno di essere costantemente alimentato attraverso una comunità educante che deve accentuare il processo di evoluzione dell’approccio educativo. La rapidità dei cambiamenti sociali e tecnologici richiedono infatti la presenza di cristiani capaci di rispondere alla sfida dei nuovi contesti. La dignità della vita in ogni sua fase ed il rispetto di essa, sono alla base di una società realmente civile e civilizzante. Don Giuseppe ha impostato la sua riflessione attraverso un costante confronto fra le difficoltà dei contesti educativi attuali, che si manifestano sia nella scuola che attraverso forme di microcriminalità organizzata, e l’insegnamento degli ultimi due Pontefici, Papa Benedetto e Papa Francesco. L’attenzione ai poveri, agli immigrati, ai malati, che si ritrovano nei documenti del Magistero, ci indicano quanto la nostra vocazione di cristiani abbia origine in una dimensione trascendente, che ha molte conseguenze. Essa indica come il significato della nostra esistenza non si comprenda veramente se non nella sua relazione con Dio, origine e fine di ogni vita.
La dignità dell’uomo deriva dalla Creazione: gli viene dunque donata da un Altro e l’immagine di Dio è in essa irreversibile. In questa prospettiva antropologica, la dignità di ogni essere umano, quale che sia la sua condizione, ha un saldo fondamento al di là di una semplice convenzione sociale. Le implicazioni etiche di questa affermazione sono importanti nei dibattiti attuali, e trovano riscontro in argomenti contro l’aborto, l’eutanasia o la clonazione, nella difesa delle cure per i neonati portatori di handicap. Nella riflessione sulle questioni di giustizia economica e sociale, tale prospettiva rifiuta ogni discriminazione secondo le origini o le capacità e si schiera a favore della presa in considerazione e del rispetto per ogni singolo uomo, quali che siano i risultati che riesce a raggiungere in netta contrapposizione con le tesi dei teologi protestanti.
La “Laudato sì” di Papa Francesco ci chiede di prendere atto della nostra responsabilità di fare del mondo un luogo abitabile. Nulla ci è estraneo o separato, gli sviluppi della scienza e della tecnologia devono essere giudicati secondo i loro effetti sulla nostra vita corporea e comunitaria perché ne siamo moralmente responsabili. La stessa prospettiva ci coinvolge nel modo in cui organizziamo la società nei campi dell’economia, della politica e del diritto che possono essere più o meno favorevoli al rispetto della dignità della persona e alla capacità dei singoli di crescere in una comunità. Sta a noi cristiani, accettare la sfida di una politica alta fonte dei principi di solidarietà e di sussidiarietà che costituiscono i due pilastri fondamentali della dottrina sociale. Il cristiano autentico cerca la sua vocazione, guarda ai talenti in suo possesso e testimonia una vita degna e quindi gioiosa perché fondata su valori certi e su una pienezza che è conversione quotidiana e resurrezione. La nostra vocazione è dalla vita alla vita, con una modalità generativa di bene e di carità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...