“Corto2Mari” – festival del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto

Corto 2Mari - Manifesto

Sono numerosi i lavori già arrivati alla giuria di “Corto2Mari – Festival del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto”, rivolto agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori di Puglia, Basilicata e Calabria. L’evento finale si terrà i prossimi 20, 21, 22 maggio al cinema Orfeo di Taranto, con le proiezioni delle opere selezionate e vincitrici. La prima edizione del Festival è organizzata dalla rete di scopo costituita dal Liceo Ginnasio Statale “Aristosseno” di Taranto (capofila), dall’I.I.S.S. “Liside” di Taranto e dal Liceo Artistico “V. Calò” di Grottaglie (TA). Il progetto rientra tra gli assegnatari del finanziamento Miur – Mibact “Piano nazionale cinema per la scuola – Buone pratiche, Rassegne e Festival”.

“Corto2Mari” non è solo un festival cinematografico, vuole attivare un percorso virtuoso attraverso il quale giungere alla creazione di una vera e propria filiera del mare quale risorsa di sviluppo economico e promozione culturale del territorio. L’evento è anche l’occasione per avvicinare gli studenti al cinema e al suo specifico linguaggio. “Corto2Mari” intende creare curiosità intorno a questo universo offrendo strumenti e chiavi di lettura professionali. A tal scopo è stato ideato e organizzato un percorso di “alfabetizzazione alla cinematografia” curato dal direttore del Festival, Ezio Ricci in collaborazione con i dirigenti scolastici degli istituti in rete: Salvatore Marzo (Aristosseno e Liside), Brigida Sforza (Calò).

“Ci proponiamo di favorire l’interesse dei giovani alla cinematografia – spiega il direttore Ricci – e di avviare una prima forma di apprendimento che ci piace definire, appunto, di alfabetizzazione al cinema. Simuleremo un ciclo creativo completo: dalla scrittura di un soggetto, alla sceneggiatura, fino alle tecniche di visualizzazione”. Al corso hanno partecipato tre gruppi di studenti scelti nelle tre scuole organizzatrici di “Corto2Mari”. I ragazzi hanno seguito tre incontri in programma nelle sedi degli istituti. “L’alfabetizzazione visiva – aggiunge il direttore Ricci – diventa importante per raccontare qualsiasi storia che si voglia raccontare ed è utile che ci si alfabetizzi strada facendo, passo dopo passo, rileggendo e riflettendo sul percorso visivo ottenuto, per scavare in ciò che è già stato creato e metterlo al confronto dei fruitori”.

Il corso di cinematografia è iniziato, martedì 7 maggio, al Liceo Ginnasio Aristosseno di Taranto. Il primo incontro ha avuto come tema “Dalla scrittura teatrale alla scrittura per il cinema”. Relatori: Vincenzina Messina, docente Liceo Aristosseno, Giulia Mento, sceneggiatrice. Mercoledì 8 maggio, il secondo incontro sempre presso il Liceo Aristosseno: argomento: “Il linguaggio: Storia e tecnica del linguaggio audiovisivo e cinematografico”. Relatore: Guido Gentile, giornalista e critico cinematografico. Ultimo appuntamento giovedì 9 maggio,  nel Liceo Artistico Calò, sede di Taranto con “Tecnica cinematografica; avanti e dietro la macchina da presa”. Relatore: Ivan Saudelli, regista.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...