Monica Frassoni, a Taranto, sostiene la candidatura di Eliana Baldo

th0I0YHVPB

“In Europa per portare avanti una battaglia non solo idealista, ma anche economica, e per proporre schemi lontani dall’economia invasiva e distruttiva che su questo territorio ha mostrato i suoi effetti peggiori. Proponiamo un’alleanza con un sistema fatto di imprese virtuose, che si è già mostrato vincente in altri luoghi. Questo con la coerenza tipica dei Verdi”. Monica Frassoni, co-presidente dei Verdi Europei, a Taranto per sostenere la candidatura di Eliana Baldo, capolista di Europa Verde per la Circoscrizione Sud.
“Il fermento giovanile di questi tempi dimostra che le nuove generazioni hanno ormai piena coscienza della gravità delle attuali condizioni. Incarniamo dal punto di vista politico questo fermento per offrire finalmente alternative reali e credibili al presente, e per porre fine al grande divario tra Nord e Sud Europa, come tra Nord e Sud Italia, attraverso una pianificazione a medio e lungo termine”.
Monica Frassoni e Eliana Baldo nel Comitato di Europa Verde di via Anfiteatro si soffermano su un altro aspetto dalla cui analisi scaturisce un interessante e proficuo confronto con cittadini e simpatizzanti che prendono parte all’incontro. “In Italia, a differenza di altri Paesi, si nota uno scollamento tra le associazioni che operano a tutela dell’ambiente e la politica. Al contrario invitiamo i gruppi ambientalisti ad esprimere un voto consapevole e coerente con la loro opera quotidiana. Nei luoghi in cui c’è una forte coscienza ambientalista, c’è un forte partito dei Verdi”.
Eliana Baldo poi, quando ormai manca pochissimo alla chiusura della campagna elettorale, ripercorre i vari incontri tenuti, sul territorio e non, nelle ultime settimane: “Ovviamente abbiamo parlato di Ilva, ma non solo! Abbiamo parlato della necessità di uscire dall’economia del fossile. Abbiamo incontrato i cittadini che vivono a poca distanza dalle discariche, abbiamo parlato di Tempa Rossa, del tema dell’agricoltura e della Xylella, della difesa dei più deboli, dell’immigrazione. Volendo fare sintesi intendiamo mettere in piedi politiche europee che possano migliorare la qualità della vita, offrendo magari occupazioni “green”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...