Parte il progetto Verde Amico

Il progetto Verde Amico, scaturito dall’ accordo tra il Comune di Taranto ed il Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, ha tra gli interventi previsti la raccolta dei rifiuti giacenti sulla linea di costa del primo e del secondo seno del Mar Piccolo.

La Partecipata Infrataras Spa, è la Società individuata per l’esecuzione delle opere e degli interventi costitutivi del predetto progetto, come noto svolgendo il servizio attraverso personale ex Isola Verde, adeguatamente formato.

Il rifiuto indifferenziato è raccolto dagli operatori in sacchi posizionati negli stessi siti di intervento, in attesa di essere destinato ad impianto idoneo allo specifico scopo. A tal fine, la Società Partecipata predetta ha condotto, attraverso opportuno campionamento, analisi merceologica e verifica positiva di non-pericolosità, effettuata da laboratorio di analisi accreditato e all’uopo individuato, gli approfondimenti necessari alla corretta identificazione del rifiuto.

Il Civico Ente, già da settimane, quale supporto alle attività condotte da Infrataras Spa, adoperatosi attivamente nell’individuazione dell’impianto di destino, ha ricevuto dagli operatori economici interessati, riscontri negativi rispetto alla possibilità di conferimento, motivando alternativamente tale diniego rispetto alla specifica composizione merceologica, piuttosto che dal luogo di rinvenimento, che ne determinerebbe, a seconda dei casi, l’identificazione di rifiuto speciale piuttosto che di rifiuto urbano.

Il Comune di Taranto pertanto si è contestualmente attivato, richiedendo ad altri operatori di settore, nell’ambito della gestione dei rifiuti sul territorio regionale, la valutazione in merito al recepimento del materiale raccolto nell’ambito del progetto anzidetto. Questa complessa dinamica ha comportato tempi tecnici non oltre modo comprimibili.

Nella giornata di martedì 28 maggio verrà effettuato un sopralluogo tecnico volto a confermare l’impegno dell’ulteriore operatore incaricato, dunque si prevede una rapida risoluzione della problematica.

“Stiamo tutti attenti – commenta il sindaco Melucci – a non svilire il lavoro di tanti volenterosi addetti e di tanti Uffici, bisogna comprendere la reale complessità di queste operazioni, o si rischia di danneggiare il futuro stesso dei lavorati ex Isola Verde. Chiedo, a questo proposito, al Commissario Corbelli di fare di più perché vigili sulle sequenze operative non di competenza del Comune di Taranto e affinché il lavoro che la nostra Società Partecipata svolge sia, d’ordine, agevolato presso i terzi coinvolti nella filiera. Non ci spaventano le polemiche di basso profilo, ma non possiamo essere lasciati soli a gestire circuiti così articolati e specialistici, non senza le risorse e gli strumenti normativi che invece sono propri della struttura commissariale.”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...